689 - Cappella con lapidi agli eroici figli di Spoleto

Cappella funeraria, all’interno del Cimitero civico di Spoleto, composta da un corpo a pianta centrale con altare e due piccoli locali, rettangolari, ai lati. All’interno sono presenti lapidi a ricordo dei Caduti nella prima e seconda guerra mondiale.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Via della basilica di San Salvatore
CAP:
06049
Latitudine:
Longitudine:

Informazioni

Luogo di collocazione:
Cimitero Civico Comunale
Data di collocazione:
Informazione non reperita
Materiali (Generico):
Laterizio, Marmo, Altro
Materiali (Dettaglio):
marmo, ottone, ferro
Stato di conservazione:
Sufficiente
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Spoleto
Notizie e contestualizzazione storica:
Le lapidi degli slavi sono numerose nelle due cappelle laterali. C'è da ricordare che slavi erano i prigionieri rinchiusi nei quasi duecento campi di detenzione fascisti in Italia (Renicci, Colfiorito, Corropoli...) fino all'8 Settembre del 1943 e che, una volta liberatisi, dettero un contributo efficace e decisivo alla Resistenza antifascista e antinazista italiana, irradiandosi dalla Toscana, all'Umbria, alle Marche, all'Abruzzo fino alla Puglia.

Contenuti

Simboli:
Sulle lapidi e lastre commemorative sono presenti in alcuni casi delle croci spesso affiancate da foto dei Caduti e lampade votive.

Altro

Osservazioni personali:
Sull'altarino della cappella centrale, un cartello ricorda " Cappella restaurata dal 1° Reggimento (sic!) Granatieri di Sardegna 2° Battaglione Cencio. Spoleto li 5/9/2012"

Gallery