6016 - Cippo a Don Eugenio Leoni – Mn

Colonna in granito in ricordo di Don Eugenio Leoni, cappellano militare mantovano. accanto due targhe che ricordano la figura di don Leoni.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
località Belfiore, via Cremona
CAP:
46100
Latitudine:
45.155445
Longitudine:
10.770307

Informazioni

Luogo di collocazione:
area pubblica
Data di collocazione:
12/09/1945
Materiali (Generico):
Marmo
Materiali (Dettaglio):
colonna in granito
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
comune di mantova
Notizie e contestualizzazione storica:
Eugenio Leoni (Schivenoglia, 22 marzo 1880 – Belfiore, 12 settembre 1943) è stato un presbitero italiano, vittima del nazifascismo.

Insegnò nel seminario di Mantova e fu cappellano all'ospedale militare durante la I Guerra Mondiale. Era parroco della chiesa di San Simone quando il 12 settembre 1943 fu catturato da una pattuglia di SS. I motivi sono rimasti incerti, probabilmente si era rifiutato di fare il nome di una persona che aveva disarmato un motociclista tedesco. Comunque la canonica fu perquisita e furono rinvenute divise di soldati italiani evidentemente in fuga dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943. I tedeschi lo portarono, sottoponendolo a torture durante il tragitto, fino alla valletta di Belfiore, dietro la stazione ferroviaria della città virgiliana, dove fu finito con un colpo di pistola alla nuca.

Contenuti

Iscrizioni:
"QUI NEI PRESSI DELL'ARA DI BELFIORE DOPO FEROCI TEUTONICHE SEVIZIE IL 12 SETTEMBRE 1943
FACEVA DONO DELLA VITA
DON EUGENIO LEONI
PER UNIRSI ALLA SCHIERA DEI MARTIRI DEL PRIMO RISORGIMENTO
12 SETTEMBRE 1945"
Simboli:
Informazione non reperita

Altro

Osservazioni personali:
Informazione non reperita

Gallery