5716 - Cippo a Giuseppe Ardito – Caniezza di Cavaso del Tomba

Il cippo interamente in marmo è posto in un’aiuola adiacente la Casa Binotto, al cui balcone (o poggiolo), prospiciente su Via Roma, il 23 settembre 1944 fu impiccato dai nazifascisti il partigiano Giuseppe Ardito, catturato durante il rastrellamento operato sul massiccio del Grappa. L’epigrafe ha i caratteri incisi e riempiti con vernice di color nero, come la croce cristiana incisa sul lato superiore destro. Una piccola targa in pietra con inciso il nome e cognome e la data di morte è posta sotto il balcone, luogo dell’esecuzione.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Caniezza
Indirizzo:
Piazza XIII Martiri angolo Via Roma
CAP:
31034
Latitudine:
45.86032367885828
Longitudine:
11.895221471786499

Informazioni

Luogo di collocazione:
Lato strada, in un'aiuola
Data di collocazione:
25/04/2014
Materiali (Generico):
Marmo
Materiali (Dettaglio):
Marmo per l'intero cippo.
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Cavaso del Tomba
Notizie e contestualizzazione storica:
Informazione non reperita

Contenuti

Iscrizioni:
AL PARTIGIANO
ARDITO GIUSEPPE
NATO A TRIESTE IL 5 7 1914
UCCISO DALLA BARBARIE NAZIFASCISTA
IL 23 SETTEMBRE 1944
CAVASO DEL TOMBA PER NON DIMENTICARE
LI 25 APRILE 2014
Simboli:
Croce cristiana incisa sul lato destro del cippo.

Altro

Osservazioni personali:
Informazione non reperita

Gallery