7567 - Cippo a Giuseppe e Gino Municchi – Pratalutoli di Castel San Niccolo’

Il cippo si trova sul margine destro della strada che da Pagliericcio conduce a Cetica, nei pressi di Pratalutoli, sopra un piccolo avvallamento a ridosso di una curva. E’ dedicato a Giuseppe e Gino Municchi, padre e figlio, qui fucilati il 29 Giugno 1944 dai tedeschi del II Battaglione del III Reggimento della Divisione “Brandenburg” durante la battaglia di Cetica combattuta contro i partigiani della XXII Brigata Garibaldi “Lanciotto”. Il cippo è costituito da una colonna tronca di marmo sulla quale sono state applicate le fotografie in ceramica dei due Caduti, racchiuse in un ovale in bronzo. La colonna poggia su una base in marmo a pianta rettangolare sulla cui faccia anteriore è composta l’epigrafe, costituita da caratteri di bronzo in rilievo. Sono riportati i nomi delle vittime, la loro età e la data di morte. Tutto il cippo è sistemato su una lastra di pietra, adagiata sopra lo zoccolo. Questi, a forma trapezoidale e con pianta rettangolare, è formato da blocchi di pietra sovrapposti.

NOTA STAFF PIETRE: CIppo censito dalla scuola Istituto Comprensivo Dovizi Bibbiena e da Alessandro Bargellini

Visualizza la mappa

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Pratalutoli
Indirizzo:
Strada Comunale della Valle e Canova
CAP:
52018
Latitudine:
43.72273200000001
Longitudine:
11.668144999999981

Informazioni

Luogo di collocazione:
Lato strada
Data di collocazione:
Informazione non reperita
Materiali (Generico):
Bronzo, Marmo, Pietra, Altro
Materiali (Dettaglio):
Marmo per il cippo. Pietra per lo zoccolo. Ceramica per le fotografie dei due Caduti. Bronzo per le cornici che ne racchiudono le immagini e per i caratteri che costituiscono l'epigrafe.
Stato di conservazione:
Buono
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Castel San Niccolò
Notizie e contestualizzazione storica:
L'AZIONE DI CETICA/PRATALUTOLI venne effettuata da reparti speciali della Wehrmacht nell'ambito di una operazione programmata (KTB 10 7) per rappresaglia ingiustificata dal secondo battaglione del terzo Brandenburg che era in marcia verso Strada in casentino per rinforzare il Battaglione 594 che avrebbe attaccato il 29 giugno i partigiani di Cetica per proseguire poi sul Pratomagno verso la Brigata partigiana Lanciotto guidata dal Generale Potente. L'azione di rappresaglia fu provocata dal fatto che il 26 giugno fu rapito il Generale dell'Infanterie- Division Oberst Gablenz alla guida del battaglione 534.

Contenuti

Iscrizioni:
QUI INNOCENTEMENTE CADDERO
STRONCATI DAL PIOMBO
NAZIFASCISTA
MUNICCHI GIUSEPPE
E IL FIGLIO GINO
IL 29 6 1944
ALL'ETA' DI 46 E 15 ANNI
I FIGLI E FRATELLI
IN RICORDO POSERO
Simboli:
La colonna spezzata simboleggia due giovani vite interrotte violentemente.

Altro

Osservazioni personali:
Coordinate Google Maps: 43.7237506 11.6688605

NOTA STAFF PIETRE: CIppo censito dalla scuola Istituto Comprensivo Dovizi Bibbiena e da Alessandro Bargellini

Gallery