6279 - Cippo a Lorenzo e Luigi Alboni, Pietro Gaddoni e Anselmo Santandrea – Faenza

Cippo in memoria di quattro antifascisti morti per mano di nazifasciti nell’autunno del 1944, accusati di aver collaborato con i partigiani, fornendo loro cibo.  Sul cippo sono poste le foto dei martiri e una croce. In basso una iscrizione porta la matrice e la data della rappresaglia.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Via Pergola, 91
CAP:
48018
Latitudine:
44.283127560107395
Longitudine:
11.804723739624023

Informazioni

Luogo di collocazione:
Lato Strada, incrocio con Via Monte Coralli
Data di collocazione:
non nota
Materiali (Generico):
Marmo, Pietra
Materiali (Dettaglio):
Cippo in marmo su basamento di pietra
Stato di conservazione:
Buono
Ente preposto alla conservazione:
Informazione non reperita
Notizie e contestualizzazione storica:
Il cippo è stato posto in memoria dei fratelli Alboni (mezzadri sfollati a Ca'Morini) e di Pietro Gaddoni (mezzadro di Ca' Ricci) e di Anselmo Santandrea (mezzadro del Mulino di Scaranone). Questi furono accusati di avere fornito cibo ai partigiani. Prelevati dalle loro abitazioni vengono spietatamente uccisi il 6 ottobre 1944 nei pressi della chiesa di Pergola.

Contenuti

Iscrizioni:
"Vittime di ferocia rappresaglia quande nel sangue germinavano i nuovi destini della patria. Ottobre 1944"
Simboli:
Non sono presenti simboli

Altro

Osservazioni personali:
Informazione non reperita

Gallery