2927 - Cippo a ricordo dei fratelli Giustozzi

Cippo con lastra commemorativa posto sul luogo in cui vennero uccisi i tre fratelli Ernesto, Armando e Nazareno Giustozzi. Furono trucidati dai tedeschi nella notte del 30 aprile 1944, in quanto sospettati di essere partigiani.

Visualizza la mappa

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Strada provinciale romana
CAP:
62010
Latitudine:
43.30792016387342
Longitudine:
13.316201510342353

Informazioni

Luogo di collocazione:
Lato strada
Data di collocazione:
Informazione non reperita
Materiali (Generico):
Laterizio, Marmo
Materiali (Dettaglio):
Basamento in laterizio recante lapide in marmo. Sopra il cippo c'è una croce con le foto dei tre fratelli uccisi.
Stato di conservazione:
Buono
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Treia
Notizie e contestualizzazione storica:
Rappresaglie contro i partigiani della seconda guerra mondiale.
L'uccisione dei tre fratelli Giustozzi avvenne nella mattina del 30/04/1944, mediante raffiche di mitra sparate dai nazifascisti, in quanto ritenuti partigiani.
I tre fratelli Ernesto, Nazareno e Armando furono catturati dai nazifascisti nella notte del 30 aprile 1944 e portati lungo la strada che collega Treia a Passo di Treia. La mattina dopo furono trovati i tre cadaveri, abbandonati sulla scarpata laterale della strada. Armando e Nazareno erano probabilmente dei partigiani mentre Ernesto era un Carabiniere e quindi sicuramente estraneo alla vicenda.

Contenuti

Iscrizioni:
Il 30 aprile 1944 ignari della loro sorte caddero qui i fratelli Nazareno Ernesto e Armando Giustozzi colpiti da piombo fratricida. L'arma dei rinnegati non tremo dinanzi a tanto orrore.
Simboli:
Croce con foto dei tre fratelli uccisi

Altro

Osservazioni personali:
Informazione non reperita

Gallery