5911 - Cippo ai Caduti di Valmozzola

Il cippo è una grande pietra irregolare, sulla quale  sono incisi e colorati in nero i nomi delle vittime

Visualizza la mappa

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Strada Provinciale, 7
CAP:
43050
Latitudine:
44.579555574647195
Longitudine:
9.942712783813477

Informazioni

Luogo di collocazione:
Informazione non reperita
Data di collocazione:
22 Marzo 1987
Materiali (Generico):
Marmo, Pietra
Materiali (Dettaglio):
Il cippo consiste in una grande pietra bianca, irregolare, incisa e posta su un alto piedestallo di grossi ciottoli cementati. Ai suoi piedi è posta una piccola lastra metallica con epigrafe dedicatoria e anteriormente è stata fissata, in un periodo successivo, un'altra lastra di pietra grigia dedicata ad altri due Partigiani posta dalle associazioni Partigiane
Stato di conservazione:
Sufficiente
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Valmozzola
Notizie e contestualizzazione storica:
http://www.eccidinazifascisti.parma.it/page.asp?IDCategoria=905&IDSezione=5254&ID=95098
Il mattino del 12 marzo 1944 una banda di ribelli, comandata dal partigiano Mario Betti, assaltò la stazione ferroviaria di Valmozzola con lo scopo di liberare i renitenti alla leva destinati ad essere processati a Parma. Ci fu uno scontro dove persero la vita il comandante partigiano e alcuni militi fascisti, e vennero liberati i renitenti. I militari superstiti vennero fatti prigionieri e in seguito sei di loro vennero fucilati. Per vendicarsi, il 17 Marzo, i militi della Xa Mas prelevarono otto partigiani detenuti nelle carceri di Pontremoli che dopo esser stati condotti sul luogo dell’assalto a Valmozzola, vennero fucilati, tutti tranne uno che venne graziato per la sua giovane età. Si trattò della prima azione di rappresaglia fascista nel parmense contro la resistenza.
Dino Girini (Lerici, 18 anni), Ubaldi Chierasco (La Spezia, 22 anni), Gino Parenti (La spezia, 20 anni), Angelo Torgu (S. Terenzo, 20 anni), Giuseppe Tendola (Sarzana, 19 anni), Michele Tartufian (Urss, 23 anni), Vassili Belacoski (Urss, 30 anni).Fucilazione nel prato detto "delle fiere"; il monumento in marmo è posto al centro del "campo".

Contenuti

Iscrizioni:
NEL CIPPO
Dino Girini
Ubaldi Chierasco
Gino Parenti
Angelo Torgu
Giuseppe Tendola
Michele Tartufian,
Vassili Belacoski
Fucilati 17 marzo 1944
dai nazisti
a Valmozzola
NELLA LASTRA ANTERIORE
Caduti su queste rive
autori i nazifascisti
per la difesa della Patria
Lino Gandolfi - Ario 8-4-1945
Antonio Trapasso - Raffaele 10-4-1945
Le Associazioni Partigiane 22-3-1987
Simboli:
Informazione non reperita

Altro

Osservazioni personali:
Informazione non reperita

Gallery