2884 - Cippo dedicato ai Martiri della Resistenza

Cippo a pianta poligonale, posto all’interno del “Parco delle Rimembranze” di Serra San Quirico, dedicato ai Martiri della Resistenza.

Visualizza la mappa

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Via Fratelli Rosselli
CAP:
60048
Latitudine:
43.4471875
Longitudine:
13.0135625

Informazioni

Luogo di collocazione:
All’interno del Parco delle Rimembranze di Serra San Quirico
Data di collocazione:
05/11/1989
Materiali (Generico):
Pietra
Materiali (Dettaglio):
Informazione non reperita
Stato di conservazione:
Sufficiente
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Serra San Quirico
Notizie e contestualizzazione storica:
Avendo ritrovato nella Biblioteca comunale della città delle foto che mostrano una scultura al di sopra del cippo, oggi non più visibile, abbiamo consultato l'Assessore alla Cultura del nostro Comune per avere maggiori informazioni; abbiamo così scoperto che il cippo era inizialmente sormontato da una scultura in bronzo raffigurante un'aquila, simbolo d'epoca fascista. Durante i violenti bombardamenti del secondo conflitto mondiale, la scultura perse un'ala e il Comune decise di toglierla per la riparazione in data 5 giugno 1945. A distanza di diversi anni, il giorno 10 febbraio 1960, la scultura fu posta di nuovo al di sopra del cippo.

La data del 5-11-1989, suggerita dall'iscrizione presente sul cippo, risale alla decisione, da parte del Comune di Serra San Quirico, di togliere definitivamente la scultura come chiaro segno di rifiuto verso il Fascismo e verso ogni totalitarismo, lasciando il Cippo a ricordo delle vittime della Resistenza.

Contenuti

Iscrizioni:
Serra S.Quirico
ai martiri
della Resistenza
5-11-1989
Simboli:
Non sono presenti simboli

Altro

Osservazioni personali:
Del cippo resta soltanto il basamento con la lastra. A nostro parere il cippo dovrebbe essere collocato in un luogo di maggiore visibilità o essere illuminato, riportando su di un pannello la narrazione della sua storia fino agli anni Ottanta in modo che tutta la cittadinanza possa conoscerla anziché dover consultare il personale del Comune o gli archivi.

Gallery