2465 - Cippo eccidio Penetola

Cippo a ricordo di 12 umbertidesi vittime del nazifascismo Caduti nell’eccidio del 28 giugno 1944 a Penetola

Visualizza la mappa

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Niccone-Penetola
Indirizzo:
Via Caduti di Penetola (SR 416)
CAP:
06019
Latitudine:
43.3188042
Longitudine:
12.282542599999942

Informazioni

Luogo di collocazione:
Lungo la strada regionale 416
Data di collocazione:
28 giugno 1974
Materiali (Generico):
Marmo, Pietra, Altro
Materiali (Dettaglio):
Cippo in pietra, targa in marmo. Sopra il cippo c'è una croce in ferro.
Stato di conservazione:
Buono
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Umbertide
Notizie e contestualizzazione storica:
All'alba del 28 giugno 1944 i tedeschi circondarono la casa colonica delle famiglie contadine Avorio e Luchetti dove, oltre ai residenti, avevano trovato rifugio alcuni sfollati. Rinchiusero in una stanza 24 persone e incendiarono l'edificio, sparando su coloro che cercavano di sfuggire alle fiamme saltando dalle finestre. Morirono dodici persone, tra cui tre bambini. Le vittime si chiamavano: Avorio Antonio, di Mario, anni 11; Avorio Carlo, di Mario, anni 8; Avorio Renato, di Mario, anni 14; Forni Canzio, di Edoardo, anni 58; Forni Edoardo, di Canzio, anni 16; Forni Ezio, di Canzio, anni 21; Luchetti Guido, di Avellino, anni 18; Nencioni Conforto, di Menotti, anni 36; Nencioni Eufemia, di Menotti, anni 44; Nencioni Ferruccio, di Menotti, anni 46; Ferrini Milena, moglie di Ferruccio Nencioni, anni 41; Renzini Erminia, vedova di Menotti Nencioni, anni 68. (da Storia Tifernate e altro di Alvaro Tacchini)

Contenuti

Iscrizioni:
Non odio chiediamo a chi resta, soltanto memoria, perchè altri non debban morire per mano assassina. Il popolo di Umbertide alle vittime dei nazifascismi.
1944 - 1974
Simboli:
Non sono presenti simboli. Vi è solo una croce in ferro sopra il cippo.

Altro

Osservazioni personali:
Informazione non reperita

Gallery