4344 - Cippo in memoria dei fucilati dai tedeschi nella seconda guerra mondiale – Jesi (AN)

Cippo in ricordo delle persone uccise per rappresaglia dai tedeschi nella seconda guerra mondiale. Il cippo è costituito da un basamento in pietra su cui è posizionata un’altra pietra lavorata con fregi su cui è posizionata una ulteriore lapide con i nomi dei caduti. Il cippo termina con una croce in pietra. Sulla parte posteriore del cippo c’è un’altra lapide con scritte. Il cippo è inserito in una piccola area pavimentata in laterizio, delimitata  da una catena sorretta con pali metallici poco lavorati. Vicino al cippo sono presenti anche due vasi ornamentali posizionati su un portavasi in metallo.

Visualizza la mappa

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Strada provinciale 362, Jesi
CAP:
60035
Latitudine:
43.5115497
Longitudine:
13.257495999999946

Informazioni

Luogo di collocazione:
Lato strada
Data di collocazione:
Informazione non reperita
Materiali (Generico):
Laterizio, Marmo, Pietra
Materiali (Dettaglio):
Cippo in pietra
Lapidi in marmo
Pavimentazione in laterizio
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Jesi
Notizie e contestualizzazione storica:
Nell'aprile del 1944 i tedeschi fecero parecchi rastrellamenti nella zona delle campagne di Jesi. In zona Piandelmedico fu ucciso un giovane con la sua fidanzata. Il 26 aprile, nella zona di Castelrosino, vennero uccisi sei contadini, appartenenti a tre famiglie della zona, i Carbonari, i
Nicoletti e i Carletti.

Contenuti

Iscrizioni:
VISSERO E NON FECERO MALE: Lapide sull'altro lato:
MA IL MALE LI SFIORO' E LI PERDETTE: FUCILATI DAI NAZI-FASCISTI
GLORIA AD ESSI,ESECRAZIONE AI BARBARI: 26 APRILE 1944 ALLE ORE 10
ERETTO A CURA DEL C.L.NA
DI JESI
IL 26-4-1946
Carbonari Cesare
Carbonari Manilio
Carbonari Nazzareno
Carletti Umberto
Nicoletti Domenico
Nicoletti Luigi
Simboli:
Informazione non reperita

Altro

Osservazioni personali:
Informazione non reperita

Gallery