7887 - Cippo in ricordo delle vittime dell’Eccidio di Sant’Agata

Il cippo è composto di due parti: un basamento, sui lati del quale sono riportati i nomi delle vittime dell’Eccidio di Sant’Agata, e un masso posto sopra.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Località Sant'Agata
Indirizzo:
Area rurale, strada senza nome
CAP:
66010
Latitudine:
42.051671883499566
Longitudine:
14.239485298776572

Informazioni

Luogo di collocazione:
Campagna in prossimità di una strada sterrata
Data di collocazione:
14-15 luglio 1974
Materiali (Generico):
Marmo, Pietra
Materiali (Dettaglio):
Basamento rivestito in marmo, elemento posto sopra in pietra locale.
Stato di conservazione:
Sufficiente
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Gessopalena
Notizie e contestualizzazione storica:
A Gessopalena si erano trasferiti gli sfollati di Torricella Peligna, paese confinante, nel tentativo di sfuggire alle violenze che i tedeschi stavano compiendo nella zona in quanto cercavano tre giovani accusati di aver ucciso tre loro commilitoni.
La mattina del 21 gennaio 1944 i soldati svegliarono bruscamente le famiglie, le radunarono in una stanza e le uccisero con bombe a mano e raffiche di mitra. Due anziane furono uccise e bruciate nel proprio letto perché non vollero alzarsi, mentre un gruppo di giovani, estranei a Sant’Agata, vennero bloccati a un centinaio di metri dalle case e poi uccisi.
Dalla strage si salvarono solo Nicoletta Di Luzio di 16 anni e il fratellino Antonio di 10 anni, coperti dai corpi dei parenti.
I corpi delle vittime furono in parte bruciati e in parte abbandonati per terra, in mezzo alla neve, e infine sepolti alla buona un paio di settimane dopo da un gruppo di giovani organizzati dal comando inglese di Gessopalena.
Il numero complessivo delle vittime fu di 42.

Contenuti

Iscrizioni:
Fronte:
GESSOPALENA
AI
MARTIRI DI SANT’AGATA
21 GENNAIO 1944 – 21 GENNAIO 1974

Lato destro:
ANTRILLI ANTONIO FU FILOMENO
ANTRILLI ANTONIO FU PIETRO
CIONNA ANITA
CIONNA ANNA MARIA
CIONNA CAMILLO
CIONNA ENZO
CIONNA GEMMA
CIONNA LAURA
CIONNA MARIA
COCCIA ANGELA
COLADONATO ADRIANA
D’AMICO MARIA
D’AMICO ROSA

Lato sinistro:
DI PIETRANTONIO CAMILLA
D’ULISSE ROSA
FICCA CAMILLO
FICCA NICOLETTA
PELLICCIOTTA EMILIA
PICCOLI ANGELA
PICCOLI ROSINA
PICCONE GAVINO
PICCONE NICOLA
PORRECA ROSA
RINALDO DONATO
TETI MARIANICOLA

Retro:
D’AMICO SILVIO
DI LUZIO ANGIOLINA
DI LUZIO LEONARDO
DI LUZIO NUNZIATO
DI LUZIO VINCENZA
DI MARCO CAMILLO
DI MARCO GABRIELE
DI MARCO TERESA
DI PAOLO ANGIOLINA
DI PAOLO FILOMENA
DI PAOLO MARIA DI GIUSEPPE
DI PAOLO MARIA FU GIUSEPPE
DI PAOLO MARIANTONIA
Simboli:
Sul basamento è presente un masso in pietra locale.

Altro

Osservazioni personali:
In prossimità del cippo è presente il casolare nel quale è avvenuto l'eccidio. In alcune parti essa è ricoperta da rovi e da vegetazione spontanea.

Gallery