8771 - Lapidario dell’ Accademia Militare – Lastre commemorative – Modena

Lastre con epigrafi celebrative e tondi scolpiti a rilievo nel marmo; sono un significativo ornamento del Lapidario situato nell’Atrio d’ingresso del Palazzo Ducale.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Piazza Roma, 15
CAP:
41121
Latitudine:
44.64846939999999
Longitudine:
10.927993000000015

Informazioni

Luogo di collocazione:
Fascia superiore delle pareti del Sacrario e sovraporte.
Data di collocazione:
3/11/1929
Materiali (Generico):
Marmo
Materiali (Dettaglio):
Marmo rosa .Carattere delle epigrafi: capitale maiuscolo colorato in rosso
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Ministero della Difesa
Notizie e contestualizzazione storica:
Il lapidario presente nell’Atrio del Palazzo Ducale di Modena, al di sopra delle 49 lastre, nelle quali sono presenti i nomi dei 5143 Allievi Caduti nelle Guerre che hanno formato e liberato la nostra nazione, ha un apparato di tondi marmorei a rilievo ed epigrafi di grande valore artistico e celebrativo.
Le epigrafi descrivono l’intero percorso storico dell’inizio del XX secolo, dall’entrata in guerra con l’Ordine del Giorno di Sua Maestà, al Bollettino della Vittoria di A. Diaz.
Il rivestimento marmoreo dell’atrio è costituito da marmo rosa ed i tondi rispondono ad un preciso programma iconografico accompagnato dalle scritte sottostanti. I tondi sono opera di Aldo Roncaglia (1 e 2) e Amedeo Malagoli (3,4,e5) noti scultori architetti modenesi dell'epoca.
1- Il Fante situato nella parete A
2- Il Sacrificio situato nella parete B
3- La Vittoria situato nella parete C
4- l’Entrata in guerra situato nella parete D
5- Il Dovere situato nella parete G
Sono accompagnati da epigrafi in armonia con il messaggio trasmesso dal tondo.
1- CROCE DI CAVALIERE ALL’ARMA DI FANTERIA
2- MEDAGLIA D’ORO AL MILITE IGNOTO
3- BOLLETTINO DELLA VITTORIA
4- ORDINE EL GIORNO DI S.M. IL RE ALL’ESERCITO E ALL’ARMATA
5- ALL’IMPERIO DELLA PATRIA OBBEDIENTI
Altre Epigrafi sono collocate al di sopra di porte situate nell’atrio e presentano una cornice mistilinea arricchita alla base e sui lati da gocce.

Contenuti

LASTRA SITUATA NELLA PARETE A - TONDO "IL FANTE"

CROCE DI CAVALIERE NELL’ORDINE MILITARE DI SAVOIA ALL’ARMA DI FANTERIA
NEI DURI CIMENTI DELLA GUERRA NELLA TORMENTATA TRINCEA O NELL’ASPRA BATTAGLIA, CONOBBE OGNI
LIMITE DI SACRIFICIO E DI ARDIMENTO, AUDACE E TENACE, DOMO’ INFATICABILMENTE I LUOGHI E LE FORTUNE. 1915-1918  R D 5 GIUGNO 1920

LASTRA SITUATA NELLA PARETE B - PORTA 2

VICTORIA ARMIS ANIMISQUE PARANDA
(la vittoria si conquista con le armi e con il coraggio)

LASTRA SITUATA NELLA PARETE B - TONDO 2 "IL SACRIFICIO"

MEDAGLIA D’ORO AL MILITE IGNOTO
DEGNO FIGLIO DI UNA STIRPE PRODE E DI UNA MILLENARIA CIVILTA’ RESISTETTE INFLESSIBILE  NELLE TRINCEE PIU’
CONTESE PRODIGO’ IL CORAGGIO  NELLE PIU’ CRUENTE BATTAGLIE E  CADDE  COMBATTENDO SENZ’ALTRO PREMIO SPERARE  CHE LA VITTORIA E LA GRANDEZZA DELLA PATRIA.
24 MAGGIO 1915 – 4 NOVEMBRE 1918

LASTRA SITUATA NELLA PARETE B - PORTA 3 - CONSACRAZIONE DEL SACRARIO

NELL’UNDICESIMO ANNUALE DELLA VITTORIA
SUA MAESTA’ IL RE VITTORIO EMANUELE III
SOLENNEMENTE CONSACRAVA
LA MEMORIA DEI 4138 EROI
CHE EDUCATI IN QUESTE MURA
A GENEROSI SENSI E A VIRTU’ GUERRIERE
CADDERO IN CAMPO PER LA GRANDEZZA D’ITALIA
IIINOVEMBRE  MCMXXIX

LASTRA SITUATA NELLA PARETE C - TONDO 3 "LA VITTORIA"

BOLLETTINO DELLA VITTORIA
COMANDO SUPREMO 4 NOVEMBRE 1918

LA GUERRA CONTRO L’AUSTRIA-UNGHERIA CHE, SOTTO L’ALTA GUIDA DI S.M. IL RE, DUCE SUPREMO, L’ESERCITO ITALIANO, INFERIORE PER NUMERO E PER MEZZI, INIZIÒ IL 24 MAGGIO 1915 E CON FEDE INCROLLABILE E TENACE VALORE CONDUSSE ININTERROTTA ED ASPRISSIMA PER 41 MESI, È VINTA. LA GIGANTESCA BATTAGLIA INGAGGIATA IL 24 DELLO SCORSO OTTOBRE ED ALLA QUALE PRENDEVANO PARTE CINQUANTUNO DIVISIONI ITALIANE, TRE BRITANNICHE, DUE FRANCESI, UNA CECOSLOVACCA ED UN REGGIMENTO AMERICANO, CONTRO SETTANTATRÉ DIVISIONI AUSTROUNGARICHE, È FINITA. LA FULMINEA E ARDITISSIMA AVANZATA DEL XXIX CORPO D’ARMATA SU TRENTO, SBARRANDO LE VIE DELLA RITIRATA ALLE ARMATE NEMICHE DEL TRENTINO, TRAVOLTE AD OCCIDENTE DALLE TRUPPE DELLA VII ARMATA E AD ORIENTE DA QUELLE DELLA I, VI E IV, HA DETERMINATO IERI LO SFACELO TOTALE DELLA FRONTE AVVERSARIA. DAL BRENTA AL TORRE L’IRRESISTIBILE SLANCIO DELLA XII, DELLA VIII, DELLA X ARMATA E DELLE DIVISIONI DI CAVALLERIA, RICACCIA SEMPRE PIÙ INDIETRO IL NEMICO FUGGENTE. NELLA PIANURA, S.A.R. IL DUCA D’AOSTA AVANZA RAPIDAMENTE ALLA TESTA DELLA SUA INVITTA III ARMATA, ANELANTE DI RITORNARE SULLE POSIZIONI DA ESSA GIÀ VITTORIOSAMENTE CONQUISTATE, CHE MAI AVEVA PERDUTE. L’ESERCITO AUSTRO-UNGARICO È ANNIENTATO: ESSO HA SUBITO PERDITE GRAVISSIME NELL’ACCANITA RESISTENZA DEI PRIMI GIORNI E NELL’INSEGUIMENTO HA PERDUTO QUANTITÀ INGENTISSIME DI MATERIALE DI OGNI SORTA E PRESSOCHÉ PER INTERO I SUOI MAGAZZINI E I DEPOSITI. HA LASCIATO FINORA NELLE NOSTRE MANI CIRCA TRECENTOMILA PRIGIONIERI CON INTERI STATI MAGGIORI E NON MENO DI CINQUEMILA CANNONI. I RESTI DI QUELLO CHE FU UNO DEI PIÙ POTENTI ESERCITI DEL MONDO RISALGONO IN DISORDINE E SENZA SPERANZA LE VALLI CHE AVEVANO DISCESE CON ORGOGLIOSA SICUREZZA.»
DIAZ

LASTRA SITUATA NELLA PARETE D-TONDO 4 -"L'ENTRATA IN GUERRA"

ORDINE EL GIORNO DI S.M. IL RE ALL’ESERCITO E ALL’ARMATA.
SOLDATI DI TERRA E DI MARE
L’ORA SOLENNE DELLE RIVENDICAZIONI   NAZIONALI E’ SUONATA
SEGUENDO L’ESEMPIO DEL MIO GRANDE AVO ASSUMO OGGI IL COMANDO SUPREMO DELLE FORZE DI TERRA E DI MARE CON
SICURA FEDE NELLA VITTORIA  CHE IL VOSTRO VALORE , LA VOSTRA ABNEGAZIONE, LA VOSTRA DISCIPLINA, SAPRANNO CONSEGUIRE.
IL NEMICO CHE VI ACCINGETE A COMBATTERE E’ AGGUERRITO   E DEGNO DI VOI
FAVORITO DAL TERRENO E DAI SAPIENTI APPRESTAMENTI DELL’ARTE, EGLI VI OPPORRA’ TENACE RESISTENZA, MA IL VOSTRO
INDOMITO SLANCIO SAPRA’ DI CERTO SUPERARLA.
SOLDATI A VOI  LA GLORIA DI PIANTARE  IL TRICOLORE D’ITALIA SUI TERMINI SACRI  CHE NATURA POSE A CONFINE DELLA
PATRIA NOSTRA.  A VOI LA GLORIA DI COMPIERE FINALMENTE  L’OPERA  CON TANTO EROISMO INIZIATA DAI PADRI NOSTRI.
GRAN QUARTIERE GENERALE 26 MAGGIO 1915.

LASTRA SITUATA NELLA PARETE E - PORTA 5

FIDE EQUITUM RENOVATAM
TIMETE
(Temete la rinnovata( rinvigorita) lealtà di cavalieri)

LASTRA SITUATA SULLA PORTA DELLA PORTINERIA - PORTA 6

PER RIVENDICARE
I TERMINI SACRI
CHE NATURA POSE
A CONFINI DELLA PATRIA
ED ACQUISTARLE L’IMPERIO
DE LE COLONIE
AFFRONTARONO IMPAVIDI
MORTE GLORIOSA

LASTRA SITUATA NELLA PARETE F - PORTA 7

CHE T’IMPORTA IL MIO NOME
GRIDA AL VENTO FANTE D’ITALIA
E DORMIRO’ CONTENTO

LASTRA SITUATA NELLA PARETE G - TONDO 5 "IL DOVERE"

ALL’IMPERIO DELLA PATRIA OBBEDIENTI
PER LA PATRIA INCONTRARONO MORTE GLORIOSA
TRACCIANDO CON IL SANGUE LA VIA DELLA NUOVA ITALIA

MAPPATURA DEL LAPIDARIO DELL'ACCADEMIA DI MODENA

Simboli:
I tondi e le iscrizioni sono fortemente simboliche.

Altro

Osservazioni personali:
Le lapidi e le epigrafi del Sacrario monumentale presente nell'Atrio del Palazzo Ducale di Modena sono state censite dagli studenti della classe 4C a.s. 2017-2018 del Liceo Muratori San Carlo, nell'ambito dell'Alternanza scuola lavoro svolta in convenzione con A.N.M.I.G. sezione di Modena. Si ringraziano per l'aiuto e le notizie fornite il Primo Lgt. Giuseppe Porciatti - curatore delle Sale Museali - e l'Addetto del settore amministrativo seconda area F II Anna Maria Vastarella, Velis Bursi tutor nell'alternanza e Roberta Cavani tutor aziendale ANMIG nell'ASL.

Gallery