166491 - Lapide ai Caduti civili e partigiani – Suzzara

La lapide che Suzzara ha dedicato ai suoi Caduti civili e partigiani nella Guerra di Liberazione è posta su uno dei fianchi esterni della Torre Civica, nel centro storico della cittadina lombarda. Interamente in marmo, è costituita da due parti: una superiore e l’altra inferiore. La prima è una lastra rettangolare su cui è incisa le dedica di Suzzara ai sui Caduti, con gli estremi temporali del periodo di riferimento, ovvero 1943-1945. L’altra, sempre di forma rettangolare, ma molto più grande e con una spessa bordatura, riporta 20 nomi suddivisi su due colonne. Tutte le iscrizioni sono state riempite con vernice di color nero. La lapide poggia su due robusti piedini marmorei. In altro lato della torre sono presenti altre due lapidi ai Caduti nelle guerre risorgimentali (nomi aggiunti da scheda di Ite A. Pitentino)

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Piazza Castello, Torre Civica
CAP:
46029
Latitudine:
44.99021
Longitudine:
10.7453

Informazioni

Luogo di collocazione:
Parete esterna della Torre Civica
Data di collocazione:
Informazione non reperita
Materiali (Generico):
Marmo
Materiali (Dettaglio):
Marmo per l'intera lapide.
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Suzzara
Notizie e contestualizzazione storica:
Gina Galeotti nei Bianchi (“Lia”), nata a Mantova il 4 Aprile 1913, ragioniera. Moglie del sindacalista e partigiano suzzarese Bruno Bianchi. Militante comunista, appartenne al Comitato provinciale milanese dei Gruppi di difesa della donna (G.D.D.) e svolse attività di staffetta. Incaricata di un'importante missione, fu uccisa a Milano il 25 Aprile 1945 colpita da una raffica partita da un camion di tedeschi in ritirata mentre stava transitando lungo Via Imperatore Graziano, nei pressi dell'Ospedale di Niguarda. Al momento della morte era incinta di 8 mesi. Medaglia d'Oro al Valor Militare alla Memoria.

Mario Fiocchetti (“Wolmer”), nato a Borgoforte (Mn) l'8 Settembre 1920, contadino. Partigiano appartenente alla 121a Brigata Garibaldi S.A.P. “Arrigo Luppi”. Caduto il 23 Aprile 1945 nel podere “Corte Vecchia”, a Codisotto di Luzzara (Re), combattendo contro le retroguardie nazifasciste. Dal sito del Comune reggiano, Fiocchetti risulterebbe caduto nello stesso luogo ma in data 24 Aprile 1945.

Umberto Sabbadini, nato a Suzzara il 14 Marzo 1904, manovale. Già antifascista di lungo corso e poi partigiano della 121a Brigata Garibaldi S.A.P. “A. Luppi”. Caduto il 23 Aprile 1945 lungo la golena del Po, a Riva di Suzzara, combattendo contro truppe tedesche in ritirata. Un cippo sul luogo lo ricorda unitamente agli altri due compagni periti insieme a lui (vedere relativa scheda).

Ilbe Bergamini, nato a Suzzara l'8 Gennaio 1907, agricoltore. Ucciso il 23 Aprile 1945 a Sailetto di Suzzara da un militare tedesco. Riconosciuto partigiano della 121a Brigata Garibaldi S.A.P. “A. Luppi”.

Ele Montaldi, nato a Suzzara, il 18 Agosto 1917. Partigiano appartenente alla 121a Brigata Garibaldi S.A.P. “A. Luppi”, venne mortalmente ferito il 23 Aprile 1945 durante uno scontro con alcuni tedeschi asserragliati presso la Corte Cantelma, a Sailetto di Suzzara, decedendo lo stesso giorno.

Mario Iemmi, nato a Suzzara il 25 Marzo 1924. Partigiano della 121a Brigata Garibaldi S.A.P. “A. Luppi”. Caduto il 23 Aprile 1945 lungo la golena del Po, a Riva di Suzzara, combattendo contro truppe tedesche in ritirata. Un cippo sul luogo lo ricorda unitamente agli altri due compagni periti insieme a lui (vedere relativa scheda).

Luigi Becagli, nato a Poggio a Caiano (Po) il 3 Gennaio 1920 (o 1921). Partigiano della 121a Brigata Garibaldi S.A.P. “A. Luppi”. Caduto il 23 Aprile 1945 lungo la golena del Po, a Riva di Suzzara, combattendo contro truppe tedesche in ritirata. Un cippo sul luogo lo ricorda unitamente agli altri due compagni periti insieme a lui (vedere relativa scheda).

Francesco Aldrovandi, nato a Suzzara l'11 Settembre 1926. Partigiano della 121a Brigata Garibaldi S.A.P. “A. Luppi” caduto il 28 Marzo 1945 a Gonzaga (Mn).

Arrigo Luppi, nato a Jolanda di Savoia (Fe) il 10 Agosto 1894. Partigiano della 35a Brigata Garibaldi “Bruno Rizzieri”, fucilato il 28 Marzo 1944 a Goro (Fe), in località Macchinina, da fascisti della G.N.R., insieme ad un sacerdote ed altri 3 partigiani.

Giovanni Borrelli, detto William, nato a Motteggiana (Mn) il 28 Gennaio 1925. Partigiano della 121a Brigata Garibaldi S.A.P. “A. Luppi” ferito in un non meglio precisato bombardamento e deceduto in ospedale il 30 Aprile 1945.

Stelvio Zonta, nato a Suzzara il 9 Gennaio 1921, maestro elementare. Partigiano appartenente alla 31a Brigata Garibaldi. Deceduto il 1° Settembre 1944 all'Ospedale di Rocchetta Ligure (Al) per ferita conseguita in combattimento.

Anselmo Assetti, nato a Suzzara il 28 Febbraio 1926 (o nel 1925). Partigiano appartenente alla 38a Brigata Garibaldi “A. Villa” (Divisione “Val d'Arda”). Caduto il 7 Gennaio 1945 nell'eccidio di Rocchetta di Morfasso (Pc) operato dai “mongoli” della 162a Divisione “Turkestan”.

Attilio Mora, nato a Suzzara il 6 Giugno 1925. Partigiano della “Banda Sergio” (43a Divisione autonoma alpina “Sergio De Vitis”) fucilato dai tedeschi il 26 Maggio 1944 nell'allora località denominata “Campo Sportivo” (attuale Largo X Martiri) a Coazze (To), insieme ad altri nove compagni, tra cui Mario Guastalla.

Nunzio Fiorini, nato a Tabellano di Suzzara, il 6 Gennaio 1925. Partigiano della Brigata “Sandro Magnone” (43a Divisione autonoma alpina “Sergio De Vitis”), fucilato dai tedeschi il 10 Maggio 1944 a Castelnuovo di Pinasca (To) insieme ad altri undici compagni.

Dalmazio Caretta, nato a Gonzaga il 23 Giugno 1922. Partigiano della Brigata “Sandro Magnone” (43a Divisione autonoma alpina “Sergio De Vitis”), caduto il 10 Maggio 1944 all'Alpe Sellery Inferiore, a Coazze, combattendo contro truppe tedesche. Medaglia di Bronzo al Valor Militare alla Memoria.

Giovanni Romitti, nato a Gonzaga il 20 Agosto 1910. Ucciso dai tedeschi il 23 Aprile 1945 lungo il Po, a Villa Saviola di Motteggiana, insieme ad un altro civile. Un cippo sul luogo lo ricorda unitamente all'altro compagno di sventura (vedere relativa scheda).

Gianfranco Uccelli, nato a Gonzaga il 3 Novembre 1924. Partigiano della 121a Brigata Garibaldi S.A.P. “A. Luppi” caduto il 27 Maggio 1945 per cause accidentali.

Mario (non Romano) Guastalla, nato a Luzzara il 28 Gennaio 1925. Partigiano della “Banda Sergio” (43a Divisione autonoma alpina “Sergio De Vitis”) fucilato dai tedeschi il 26 Maggio 1944 nell'allora località denominata “Campo Sportivo” (attuale Largo X Martiri) a Coazze (To), insieme ad altri nove compagni, tra cui Attilio Mora.

Romano Bolognini, nessuna notizia reperita in merito.

Edmondo Bruno Arnaud, nato a Tabellano di Suzzara il 1° Novembre 1901. Capitano di complemento del 120° Reggimento fanteria, 155a Divisione fanteria “Emilia”. Fucilato dai tedeschi il 16 Settembre 1943 a Gruda (frazione del Comune di Canali, in Croazia), insieme ad altri quattro ufficiali italiani. Medaglia d'Oro al Valor Militare alla Memoria.

Contenuti

Iscrizioni:
1943 1945
SUZZARA A RICORDO
DEI SUOI CADUTI NELLA
GUERRA DI LIBERAZIONE

GALEOTTI GINA BIANCHI
FIOCCHETTI MARIO
SABBADINI UMBERTO
BERGAMINI ILBE
MONTALDI ELE
IEMMI MARIO
BECAGLI LUIGI
ALDROVANDI FRANCESCO
LUPPI ARRIGO
BORELLI WILLIAM

ZONTA STELVIO
ASSETTI ANSELMO
MORA ATTILIO
FIORINI NUNZIO
CARETTA DALMAZIO
ROMITTI GIOVANNI
UCCELLI GIANFRANCO
GUASTALLA ROMANO
BOLOGNINI ROMANO
CAP. ARNAUD EDMONDO BRUNO M.O.V.M.



(altre lapidi; lato sud)
Galeotti Gina Bianchi
Fiocchetti Mario
Sabbadini Umberto
Bergamini Ilbe
Montalbi Ele
Iemmi Mario
Ecagli Luigi
Aldrovandi Francesco
Luppi Arrigo
Borelli William
Zonta Stelvio
Assetti Anselmo
Mora Attilio
Fiorini Nunzio
Caretta Dalmazio
Romitti Giovanni
Uccelli Gianfranco
Guastalla Romano
Bolognini Renato
Cap. Arnaud Edmond Bruno M.O.V.M.

Lato Ovest:
1848-49
Bortesi Sigismondo
Falavigna Antonio
Ferrari Giuseppe
Pedrazzini Antonio
* iciglio
Rodella Pietro
Silifrandi Gaetano
Soldani Antenore
Varini Giovanni
Vecchia Bortolo
1859
Altomani Giuseppe
Bramini Enrico
Bertani Anacleto
Benatti Battista
Falavigna Giuppe
Falavigna Luigi
Galafassi Leopoldo
Gatti Achille
*Fedesi Giuseppe
Maiocchi Callisto
Maranconi Giovanni
Mizzoli dett. Achille
Reggiani Gaetano
Siliprandi Francesco
Spreafichi Antonio
Valdastri Marco
1860
Aleotti Pietro
Azzi Enrico
Bassoli Giovanni
Bramini Bortolo
Guttironi Emilio
Cattoni Telesforo
Falavigna Zeffirino
Lusetti Probo
Melli avv. Cesare
Siliprandi Vincenzo
Soliani Luciano
Tosini Gedeone
1866
Aleotti Angelo
Azzi Augusto
Bianchi dott. Carlo
Bigliardi Pietro
Beraldi Giuseppe
Catelli Vittorio
Ghidorzi Francesco
Goletti Alessandro
Giazzi 1°
Giroldini Pio
Giroldini Carlo
Lui Valente
Marangoni Carlo
Montecchi Luciano
Provenzali Giuseppe
Pizzimiglio Ivo
Bisotti Ariodante
Reggiani Cesare
Tabiani Antenore
Valcamonica Usvaldo
Simboli:
Non sono presenti simboli

Altro

Osservazioni personali:
Coordinate Google Maps:
44.9902185 10.7451847

Gallery