10084 - Lapide ai soci caduti della Società Operaia di Sigillo

Lapide marmorea a perenne ricordo di alcuni cittadini di Sigillo, iscritti alla Società Operaia locale, che hanno perso la vita nell’adempimento del loro dovere durante la prima guerra mondiale. La lapide è stata commissionata, si ritiene, a maestranze locali, dalla Società Operaia di Sigillo, nei primi anni Venti. Di medie dimensioni, in marmo bianco, riporta fregi e simboli, a carattere ornamentale, nello stile artistico del tempo e l’epigrafe in memoria dei quattro soci caduti: Tommaso Tomassoni, Tarquinio Parbuoni, Ruggero Marianelli e Giovanni Carocci. La lapide è posta nella chiesetta cimiteriale di Sant’Anna vicino alla Via Flaminia, per l’esattezza nel Viale della Rimembranza (in fondo a destra, appunto all’interno della chiesetta cimiteriale), all’incrocio con la via Flaminia.

Visualizza la mappa

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Viale della Rimembranza (in fondo a destra, all'interno della chiesetta cimiteriale, dedicata a S. Anna), all'incrocio con la via Flaminia.
CAP:
06028
Latitudine:
43.33279955975353
Longitudine:
12.736473804000298

Informazioni

Luogo di collocazione:
La lapide si trova affissa ad una parete della chiesa di Sant'Anna, nel cimitero di Sigillo
Data di collocazione:
Primi anni Venti (data presunta)
Materiali (Generico):
Marmo
Materiali (Dettaglio):
Lapide in marmo bianco, sagomata e scolpita.
Stato di conservazione:
Buono
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Sigillo e autorità ecclesiastiche
Notizie e contestualizzazione storica:
All'indomani del primo conflitto mondiale, nel piccolo centro di Sigillo, come in altri luoghi, si crearono, a diversi livelli, comitati per onorare le vittime della guerra. Essendo operante la Società Operaia e avendo diversi iscritti, fu deciso di dedicare una pietra a ricordo dei quattro soci scomparsi nel conflitto. Le famiglie di Tommaso Tomassoni, Tarquinio Parbuoni e Ruggero Marianelli, tra i quattro soci caduti, commemorarono i propri cari anche con lapidi private, poste vicino a quella della Società Operaia.

Contenuti

Iscrizioni:
1915-1918
PER GRATITUDINE E RICORDO
LA SOCIETA’ OPERAIA DI SIGILLO
VOLLE NEL MARMO ETERNATI
I NOMI DEI SOCI
CAP.le TOMMASSONI TOMASSO
SOLD. PARBUONI TARQUINIO
CAP. MAG. MARIANELLI LUGELLO
CAROCCI GIOVANNI DI RINALDO
SCHIANTATI
COME FIORI CHE SBOCCIANO
DALLA BUFERA DI GUERRA
Simboli:
Stella centrale in alto, posta tra gli anni 1915 e 1918 e motivi ornamentali, in basso, nello stile dell'epoca.

Altro

Osservazioni personali:
La pietra, semplice, ma di buona fattura, è stata collocata in alto, sulla parete di fondo, a destra, della chiesetta, sopra l'entrata di una porta interna. La lapide è collocata in mezzo ad altre due, dedicate a due soldati caduti nel primo conflitto mondiale. Una delle due lapidi, posta a sinistra, è privata, dedicata dalla famiglia ad Emilio Bartocci, mentre l'altra, a destra, è sempre privata e dedicata dalla famiglia a Tarquinio Parbuoni.

Gallery