9970 - Lapide del Bollettino della Vittoria Navale – Compagnia G.d.F. – Portoferraio

Lapide di forma rettangolare in bronzo, con iscrizioni in rilievo, recante il telegramma del Comando in capo delle forze navali, firmato Thaon di Revel, che annuncia la sconfitta della flotta austroungarica alla fine della Grande Guerra.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Viale Manzoni, 6
CAP:
57037
Latitudine:
42.8163313
Longitudine:
10.3250589

Informazioni

Luogo di collocazione:
Porticato della caserma "Teseo Tesei", sede della Compagnia G.di F. di Portoferraio
Data di collocazione:
Informazione non reperita
Materiali (Generico):
Bronzo
Materiali (Dettaglio):
Lapide in bronzo
Stato di conservazione:
Sufficiente
Ente preposto alla conservazione:
Guardia di Finanza
Notizie e contestualizzazione storica:
Informazione non reperita

Contenuti

Iscrizioni:
BOLLETTINO DELLA VITTORIA NAVALE
COMANDO IN CAPO DELLE FORZE NAVALI MOBILITATE
ORDINE DEL GIORNO N. 68
MARINAI!
LA GUERRA MARITTIMA CONDOTTA IN ADRIATICO IN
UNIONE A REPARTI DEGLI ALLEATI E DEGLI STATI UNITI COL
PIÙ COSTANTE E SAGACE ARDIMENTO NELLA RICERCA DELL'AV-
VERSARIO IN MARE APERTO E DENTRO I MUNITI PORTI, E FI-
NITA ENTRO POLA CON UNO DEI PIÙ LUMINOSI ESEMPI DELL'E-
ROISMO ITALIANO.
DAL PRIMO ALL'ULTIMO GIORNO, VOI AVETE PERSE-
VERATO IN UNA LOTTA SENZA TREGUA SUPPLENDO AL DIFETTO
DEI MEZZI ED ALLA GRAVITÀ DEI MOLTEPLICI COMPITI, CON
UNA VIGORIA, CON UNA AUDACIA SEMPRE PIÙ PRONTE
E FERME.
TUTTI GLI ITALIANI CONOSCONO I NOMI DEI SINGOLI
EROI E DELLE VITTORIE FULMINEE, MA NON A TUTTI E NOTA
L'OPERA SILENZIOSA, ASPRA, GENEROSA, COMPIUTA IN OGNI
ORA, IN OGNI EVENTO, IN OGNI FORTUNA, QUANDO SOLAMENTE
UNA ASSOLUTA DEDIZIONE AL DOVERE POTEVA SUPERARE
L'IMPARITÀ DELLE CONDIZIONI E LA DUREZZA DEGLI OSTACOLI.
SAPPIA OGGI LA PATRIA, DI QUANTI SFORZI ED EROI-
SMI IGNOTI È FATTA QUESTA SUA IMMENSA GLORIA. CONSIDERI
COME DUE VOLTE LA VITTORIA ABBIA PRESO IL VOLO E
L'AUGURIO DAL GORGO OVE LE PIÙ POTENTI NAVI NEMICHE
SCOMPARIVANO: DA PREMUDA AL PIAVE, DA POLA A TRIESTE
E TRENTO.
LA GRANDE NAVE COLATA A PICCO NEL PORTO DI POLA
FU PIÙ' CHE UN PRESAGIO.
NEL SUO NOME STESSO OSTENTAVA LA VECCHIA MEN-
ZOGNA DELLE FORZE, NON RIUNITE MA COATTE. LA DUPLICE
DISSOLUZIONE È AVVENUTA. COME PIÙ NON ESISTE, L'ESER-
CITO, COSÌ LA FLOTTA IMPERIALE NON ESISTE PIÙ.
ONORE SEMPRE A VOI TUTTI ONESTI E PRODI MARINAI D'ITALIA.
BRINDISI XII NOV. MCMXVIII
IL COMANDANTE IN CAPO
DELLE FORZE NAVALI MOBILITATE
THAON DI REVEL
Simboli:
Non sono presenti simboli

Altro

Osservazioni personali:
La lapide missura cm. 70x99.

Gallery