8099 - Lastra a Carlo Pascucci – Avenale di Cingoli

Il 26 Aprile 1944 il territorio di Cingoli fu investito da un massiccio rastrellamento nazifascista volto ad annientare la presenza partigiana nella zona. In questo contesto si colloca la morte di Carlo Pascucci, un anziano trovato in possesso di una pistola e fucilato dai tedeschi insieme ad un altro civile, Pietro Aringoli, nella piazza antistante la Chiesa del paese. La lastra che lo ricorda è stata posta sulla parete esterna di quella che fu la sua abitazione. Si tratta di una lastra rettangolare di marmo. L’epigrafe reca incisi il nome del Caduto, l’età e la data di morte. I caratteri sono stati riempiti con vernice di color nero. Carlo Pascucci è ricordato anche in una stele dedicata ai Caduti di Avenale nella Guerra di Liberazione e nel vicino monumento ai Caduti delle Guerre mondiali posto nella piazza antistante la Chiesa del paese.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Frazione Avenale
Indirizzo:
Viale Caduti per la Libertà n. 27
CAP:
62011
Latitudine:
43.35586300000001
Longitudine:
13.241030000000023

Informazioni

Luogo di collocazione:
Parete esterna di edificio privato
Data di collocazione:
Informazione non reperita
Materiali (Generico):
Marmo
Materiali (Dettaglio):
Marmo per l'intera lastra
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Informazione non reperita
Notizie e contestualizzazione storica:
Informazione non reperita

Contenuti

Iscrizioni:
IN QUESTA CASA
CARLO PASCUCCI
SETTANTADUENNE
FU ALL'ALBA DEL 26 APRILE 1944
SORPRESO NEL SONNO
DALLA FEROCE SOLDATAGLIA TEDESCA
ASSETATA DI SANGUE
E CONDOTTO ALL'ESTREMO SUPPLIZIO
Simboli:
Non sono presenti simboli

Altro

Osservazioni personali:
Informazione non reperita

Gallery