2131 - Lastra al partigiano Adriano Cinelli – Ascoli Piceno

Lastra commemorativa che ricorda l’uccisione del partigiano Adriano Cinelli nel corso della seconda guerra mondiale ad Ascoli Piceno. La lastra è posta sulla facciata di una palazzo medioevale che nella seconda guerra mondiale era il distretto militare con la caserma “Vecchi”. Sulla facciata ci sono anche altre lastre ai Caduti e agli Invalidi di guerra e sul lavoro. Al partigiano Adriano Cinelli è dedicata anche una Via di Ascoli Piceno.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Corso Vittorio Emanuele, 56
CAP:
63100
Latitudine:
42.854
Longitudine:
13.583291199999962

Informazioni

Luogo di collocazione:
Lato strada
Data di collocazione:
Informazione non reperita
Materiali (Generico):
Marmo
Materiali (Dettaglio):
Lastra in marmo
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Ascoli Piceno
Notizie e contestualizzazione storica:
Adriano Cinelli nasce nel 1926 ad Ascoli Piceno.
Studente del locale Istituto Tecnico per Geometri, morì alla prematura età di 16 anni per mano dei tedeschi. E' considerato una delle prime vittime "attive" dell'opposizione ascolana alle truppe nazifasciste. Il 12 Settembre 1943, a seguito degli scontri avvenuti presso l'allora Distretto Militare (Caserma Vecchi) contro i tedeschi, che si muovevano verso il Presidio Militare di Ascoli Piceno (Caserma Umberto I), i civili ascolani entrarono nella Caserma Vecchi per prelevare le poche armi rimaste, intenzionati a difendersi. Il giovanissimo Cinelli trovò la morte mentre sparava contro un automezzo di passaggio dei tedeschi, che a sua volta lo colpì con raffiche di mitra. E' stato Insignito della medaglia di bronzo al Valore Militare.

Contenuti

Iscrizioni:
Qui il 12 settembre 1943 il partigiano Adriano Cinelli di anni 16 cadde combattendo contro i tedeschi in difesa della libertà e della patria
Simboli:
Informazione non reperita

Altro

Osservazioni personali:
Informazione non reperita

Gallery