6042 - Lastra al Ten. Col. Carmine Calò – 2° Rgt. AVES “Sirio” – Lamezia Terme

Lastra commemorativa a ricordo del pilota Ten. Col. Carmine Calò, caduto durante l’attentato terroristico in teatro Afghano, nella città di Kabul, il 22 agosto 1998, insignito di Medaglia d’Oro al valor Militare alla memoria.

Visualizza la mappa

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Sant'Eufemia
Indirizzo:
Viale Gino Cuglietta, snc
CAP:
88046
Latitudine:
38.91110711182365
Longitudine:
16.23450151289751

Informazioni

Luogo di collocazione:
Parete esterna comando Reggimento
Data di collocazione:
01/10/2010
Materiali (Generico):
Marmo
Materiali (Dettaglio):
Marmo per lastra commemorativa
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Ministero della Difesa
Notizie e contestualizzazione storica:
La lastra è stata inaugurata in occasione dell'anniversario della costituzione del Reggimento dal Comandante Col. Claudio LUPERTO

Contenuti

Iscrizioni:
MEDAGLIA D'ORO AL VALOR MILITARE
“ALLA MEMORIA”
COL. F.(CR) SPE(RS) CARMINE CALÒ
“UFFICIALE SUPERIORE, IMPEGNATO NELL’AMBITO DELLA MISSIONE
UNSMA (UNITED NATIONS SPECIAL MISSION AFGHANISTAN)
CON L’INCARICO DI CONSIGLIERE MILITARE DEL RAPPRESENTANTE
SPECIALE DEL SEGRETARIO GENERALE DELLE NAZIONI UNITE,
SVOLGEVA IL SUO MANDATO CON GRANDISSIMO SPIRITO
DI SACRIFICIO, ALTISSIMA PROFESSIONALITÀ E NON COMUNI
DOTI UMANE APPREZZATE INDISCUTIBILMENTE DA TUTTI
I MEMBRI DELLA MISSIONE
A CONFERMA DELLE SPICCATE CAPACITÀ DIMOSTRATE
E DELL’ALTO PRESTIGIO ACQUISITO NEL CORSO DI PRECEDENTI
OPERAZIONI EFFETTUATE SOTTO L’EGIDA DELLE NAZIONI UNITE,
IN UN MOMENTO PARTICOLARMENTE DELICATO
PER LA SICUREZZA INTERNAZIONALE
IN CUI SI ERANO VERIFICATI ANCHE ATTI TERRORISTICI CONTRO
ALCUNE SEDI DIPLOMATICHE INCURANTE DEL POTENZIALE PERICOLO,
EFFETTUAVA REGOLARMENTE UN TRASFERIMENTO DI SERVIZIO
ASSIEME A UN COLLEGA FRANCESE A BORDO DI UN AUTOMEZZO
RECANTE I CONTRASSEGNI DELLE NAZIONI UNITE.
NEL CORSO DELLO SPOSTAMENTO VENIVA COINVOLTO IN UN VILE
ATTENTATO CONDOTTO DA SCONOSCIUTI CHE PRODITORIAMENTE
APRIVANO IL FUOCO CONTRO I RAPPRESENTANTI DELLE NAZIONI UNITE.
GRAVEMENTE FERITO, RIUSCIVA COMUNQUE A MANTENERE
IL CONTROLLO DEL VEICOLO DI CUI ERA ALLA GUIDA
E AD ARRESTARLO EVITANDO GRAVISSIMI POSSIBILI DANNI
AL COLLEGA TRASPORTATO.
SUCCESSIVAMENTE MALGRADO LE CURE RICEVUTE E LA ROBUSTA
TEMPRA, IL TEN. COL. CALÒ SPIRAVA A CAUSA DEL
PEGGIORAMENTO DELLE SUE CONDIZIONI CLINICHE SUSCITANDO
UNANIME AMMIRAZIONE E COMMOSSA SOLIDARIETÀ IN AMBITO
INTERNAZIONALE.
FULGIDO ESEMPIO DI ELETTE VIRTÙ MILITARI E ALTISSIMO SENSO
DEL DOVERE CHE HA SACRIFICATO LA VITA NEL PIENO ADEMPIMENTO
DEL COMPITO PER UN IDEALE DI PACE E DI SOLIDARIETÀ TRA I POPOLI.
DANDO LUSTRO E PRESTIGIO ALL’ESERCITO ITALIANO
ED ALLA PATRIA TUTTA”.
KABUL (AFGHANISTAN) 22 AGOSTO 1998
Simboli:
Informazione non reperita

Altro

Osservazioni personali:
La Lastra commemorativa è stata censita dal 20° Gruppo SQD "ANDROMEDA" di PONTECAGNANO (SA).

Gallery