3447 - Lastra alla città di Ravenna, Medaglia d’Oro al Valor Militare

Grande lastra che ricorda il ruolo dei ravennati, sia di quelli combattenti nelle formazioni partigiane sia della popolazione civile, nella lotta al nazifascismo. La città per questo è stata insignita della Medaglia d’Oro al Valor Militare.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Ravenna
Indirizzo:
Piazza del Popolo, 1
CAP:
48121
Latitudine:
Longitudine:

Informazioni

Luogo di collocazione:
Sulla parete dello scalone di ingresso di Palazzo Merlato, sede del Municipio di Ravenna.
Data di collocazione:
04/12/1994
Materiali (Generico):
Pietra
Materiali (Dettaglio):
Pietra con venature rossastre, con scritte incise e verniciate di colore rosso-marrone.
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Ravenna
Notizie e contestualizzazione storica:
Ravenna è stata insignita della Medaglia d'Oro al Valor Militare, per il ruolo che ebbe durante la guerra di liberazione dal nazifascismo. La Brigata partigiana contò ben 7 distaccamenti, riuscendo ad affrontare il nemico nella pianura e nelle valli. Il fronte della guerra stazionò sei mesi nel territorio ravennate lasciando sia le testimonianze delle terribili crudeltà sia gli episodi di eroismo e solidarietà.

Contenuti

Iscrizioni:
CITTA’ DI RAVENNA

MEDAGLIA D’ORO AL VALOR MILITARE

“ANTICA E FIERA CITTA’, ONUSTA DI STORIA GLORIOSA, ALLA LIBERAZIONE D’ITALIA DALLA INVASIONE TEDESCA DIEDE ENTUSIASTICO, SANGUINOSO E VALOROSO CONTRIBUTO. BOMBARDAMENTI E RAPPRESAGLIE SCONVOLSERO LA VECCHIA CAPITALE E LA SUA PROVINCIA. RICORDATE PER EFFERATEZZA LE STRAGI DI PIANGIPANE, DI SAN PANCRAZIO-RAGONE E DI VILLA DELL’ALBERO. CENTINAIA DI PARTIGIANI DI MOLTE FORMAZIONI CADDERO NELLA LOTTA E, PARTICOLARMENTE, PER LA LIBERAZIONE DI PORTO CORSINI, DI SANTO ALBERTO E DELLE ZONE VALLIVE A NORD DELLA CITTA’. SEI MESI PERMASE IL FRONTE DI GUERRA NEL TERRITORIO DEL COMUNE ED I CITTADINI DIEDERO MIRABILE ESEMPIO NEL SOSTENERE I COMBATTENTI DELLE FORZE REGOLARI. LA BRIGATA PARTIGIANA RAVENNATE “MARIO GORDINI” DECORATA DELLA MEDAGLIA D’ARGENTO AL VALOR MILITARE, SI IMPOSE PER IL SUO CONTEGNO ALLO AMMIRATO APPREZZAMENTO DEI COMANDI ALLEATI E CONTINUO’ A COMBATTERE VALOROSAMENTE AL FIANCO ED ALLE DIPENDENZE DEL GRUPPO DI COMBATTIMENTO “CREMONA” SINO AL TERMINE VITTORIOSO DELLA GUERRA. MEMORE DELLE LOTTE PER L’UNITA’ E PER L’INDIPENDENZA E DELLE GLORIE GARIBALDINE, LA CITTA’ DI RAVENNA SCRISSE NELLA STORIA DEL NUOVO RISORGIMENTO ITALIANO PAGINE MEMORABILI E DA RICORDARE AD ESEMPIO PER LE VENTURE GENERAZIONI.
RAVENNA, SETTEMBRE 1943-APRILE 1945

4 DICEMBRE 1994
50° ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE
Simboli:
Stemma del Comune di Ravenna con i due leoni controrampanti affrontati ad un albero di pino sradicato.

Altro

Osservazioni personali:
Informazione non reperita

Gallery