7271 - Lastra alla M.O.V.M. al Car. Rocco Lazazzera – Comando Provinciale CC – Matera

Lastra in ottone intitolata al Maggiore dei Carabinieri Rocco Lazazzera, caduto sul fronte greco nel 1941 e insignito di Medaglia d’Oro al Valor Militare.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Via Dante Alighieri, 17
CAP:
75100
Latitudine:
40.669004113690605
Longitudine:
16.598548592590305

Informazioni

Luogo di collocazione:
Parete interna all'ingresso della Caserma
Data di collocazione:
25/3/1990
Materiali (Generico):
Ottone
Materiali (Dettaglio):
Lastra in ottone
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Ministero della Difesa
Notizie e contestualizzazione storica:
La lastra è stata inaugurata dal Ministro della Difesa pro tempore Clemente MASTELLA.

Contenuti

Iscrizioni:
Maggiore cc. Lazazzera Rocco M.O.V.M. alla memoria / "Combattente di tre guerre, più volte decorato al Valor Militare, destinato ad un Comando di grande unità impegnata in aspra / campagna, si prodigava diuturnamente nel servizio dell'arma ed in altri di collegamento che volontariamente assumeva con le truppe, /svolgendo opera preziosa di informazione, di incitamento e di fede. Trovatosi in prossimità di un battaglione che aveva perduto il suo / comandante, ne assumeva spontaneamente il comando, e lo conduceva brillantemente all'attacco di un forte trinceramento, che / raggiungeva per primo. Contrattaccato da forze preponderanti, era l'anima della fiera resistenza e malgrado le forti perdite, / manteneva il possesso della posizione. In previsione della fase controffensiva della campagna, chiedeva insistentemente ed otteneva di costituire / e comandare un battaglione d'assalto, di cui con opera vibrante di entusiasmo patriottico e di altissimo spirito militare, formava uno / strumento saldissimo di sicura vittoria. Alla vigilia dell'azione, mentre a pochi passi dalle linee nemiche, studiava il terreno d'attacco, / colpito gravemente in più parti del corpo, cadeva da prode. Conscio della prossima fine, mentre si preoccupava di far riparare dal fuoco nemico / la pattuglia che lo seguiva, suggellava con nobili ed elevate parole una fulgida esistenza tutta dedita al dovere, all'Onor Militare, alla Patria”. / Fronte greco, 5 febbraio - 14 aprile 1941.
Simboli:
Informazione non reperita

Altro

Osservazioni personali:
Informazione non reperita

Gallery