7212 - LASTRA COMMEMORATIVA CARCERI

Lastra in marmo apposta all’entrata di quelle che furono le prigioni dove furono detenuti molti partigiani e non durante il nazifascismo.

Sulla lastra sono incise le parole  commemorative

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Piazza Silva 68
CAP:
36035
Latitudine:
Longitudine:

Informazioni

Luogo di collocazione:
La pietra si trova all'ultimo piano dell'edificio che ora ospita la scuola primaria dell'istituto. In particolare all'ingresso delle 3 celle di prigionia.
Data di collocazione:
17 maggio 1975
Materiali (Generico):
Marmo, Altro
Materiali (Dettaglio):
lapide in marmo

scritte incise
Stato di conservazione:
Buono
Ente preposto alla conservazione:
comune di Marano Vicentino
Notizie e contestualizzazione storica:
Nell'edificio della scuola Primaria durante la Seconda guerra mondiale funzionava una prigione tristemente famosa dove parecchi partigiani subirono torture inaudite e patirono la fame. I Tedeschi infatti per costringerli a parlare non distribuivano ai prigionieri il cibo che la popolazione generosamente raccoglieva per loro. Uno dei pochi sopravvissuti ha riferito di percosse selvagge e di digiuno per otto giorni consecutivi, i muri delle celle portano ancora impresse le testimonianze di quei terribili giorni.
" Le sevizie erano all'ordine del giorni durante gli interrogatori da parte di un ufficiale tedesco delle SS.
La notte , in particolare, era il momento in cui chi non aveva la testa per terra riceveva calci, sputi e bastonate." (dalla testimonianza di Giuseppe Ottavio Zanon)

Contenuti

Iscrizioni:
A QUANTI FURONO RINCHIUSI IN QUESTE CELLE DAI NAZIFASCISTI E VI SOFFRIRONO LA FAME E TORTURE INAUDITE GIUNGENDO ANCHE A SACRIFICARE LA PROPRIA VITA PER APPROSSIMARE IL GIORNO DELLA LIBERTA' DALL'OPPRESSIONE.
LA CITTADINANZA MARANESE NEL TRENTENNALE DELLA LIBERAZIONE
RICONOSCENTE DEDICA
17 MAGGIO 1975
Simboli:
Informazione non reperita

Altro

Osservazioni personali:
Informazione non reperita

Gallery