74205 - Lapide a Colombo Zavarone – Borghetto di Vara

Lapide in marmo di Carrara, con elementi in rilievo. L’epigrafe ricorda il partigiano Colombo Zavarone.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Stagnedo, curva della Rocchetta
Indirizzo:
via Aurelia
CAP:
19020
Latitudine:
44.22363626763724
Longitudine:
9.750874223681649

Informazioni

Luogo di collocazione:
Lungo strada, luogo dove è stato ucciso il ricordato
Data di collocazione:
1947
Materiali (Generico):
Bronzo, Marmo, Pietra, Altro
Materiali (Dettaglio):
Lastra di marmo bianco di Carrara, viti fissa lapide in bronzo. Basamento e supporto roccia naturale.
Stato di conservazione:
Buono
Ente preposto alla conservazione:
Anpi sez. La Spezia e Comune di Borghetto di Vara (Sp)
Notizie e contestualizzazione storica:
La lotta di liberazione, in quel periodo entra nel vivo, i partigiani hanno occupato le caserme di Brugnato e Borghetto. Viene deciso di bloccare la via Aurelia, e questo per impedire il passaggio delle colonne nemiche in ritirata dalla Linea Gotica.
Su tale strada esiste infatti una località, la Rocchetta, particolarmente adatta per interrompere in modo duraturo le comunicazioni: caratterizzata da una curva stretta e accentuata, ai piedi di un'alta rupe che si affaccia a precipizio su un'ansa del fiume Vara, lì profondo e rapido. Poiché viene segnalato un convoglio tedesco a pochi chilometri da Borghetto, partono per compiere quanto ordinato Ermanno Gindoli con il caposquadra dei sabotatori, Oronzo Chimenti, il comandante di compagnia Alfredo Oldoini ed altri due partigiani. Riescono a far brillare le mine e interrompere la strada, ma una autoblindo di testa riesce a passare e spara contro i sabotatori usciti allo scoperto.
Gindoli e Chimenti cadono subito. Oldoini, ferito e con una gamba spezzata, si porta sulla sponda opposta, ma il nemico lo incalza ed egli, cosciente di come ogni difesa sia ormai vana, si uccide. Il partigiano Colombo Zavarone, che nella confusione degli avvenimenti, mentre non si avevano più notizie di Ermanno e del suo gruppo va a cercarli e viene ucciso.
È il 12 aprile 1945.

Contenuti

Iscrizioni:
COLOMBO ZAVARONE
PARTIGIANO GENEROSO
CADUTO PER SOCCORRERE
ALTRI COMPAGNI
DI GIUSTIZIA E LIBERTA'
Simboli:
Non sono presenti simboli.

Altro

Osservazioni personali:
Lapide interessante per l'episodio storico che richiama alla memoria. Particolarmente significativo il basamento in pietra e il grigiore della lapide e le piante naturali che circondano la base, che inevitabilmente rievocano il grigiore ed il freddo che hanno caratterizzato quelle giornate.

Gallery