5544 - Monumento a Vasco Guaitolini ed Abbo Panisi – Canolo di Correggio

Monumento con basamento in laterizio, che si presenta come una struttura in marmo e pietra raffigurante una roccia dalla quale si erge un tronco spezzato. Sulla parte rocciosa trova collocazione una pergamena marmorea in cui è incisa l’epigrafe, ormai quasi illeggibile, completata dagli estremi anagrafici e dalle fotografie in ceramica dei due Caduti. Tra le due immagini è posto il simbolo del Partito Comunista Italiano (falce e martello con stella a cinque punte). Sotto la pergamena è posta una lampada votiva in metallo argentato. Il cippo è protetto su tre lati da una recinzione metallica sostenuta da quattro paletti in ferro, con un cancelletto nella parte anteriore. Nel 1995 vi è stata sistemata anche una struttura metallica longilinea, opera di Oscar Accorsi. Successivamente è stata applicata una targa metallica con la descrizione dell’episodio scritta da Lorenzo Favella per il volume “I racconti dei cippi”: in una sorta di “Antologia di Spoon River” in chiave padana, ogni Caduto narra in prima persona, in maniera molto suggestiva, gli ultimi momenti che hanno preceduto la propria morte.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Canolo
Indirizzo:
Via Lupi e Sabbietta
CAP:
42015
Latitudine:
44.79838159325945
Longitudine:
10.750323235988617

Informazioni

Luogo di collocazione:
Lato strada
Data di collocazione:
20/01/1946
Materiali (Generico):
Laterizio, Marmo, Pietra, Altro
Materiali (Dettaglio):
Pietra per il cippo. Marmo per la lapide-pergamena. Ceramica per le fotografie dei due Caduti. Metallo argentato per la lampada votiva. Ferro per la recinzione e per i paletti che la sostengono. Metallo per la struttura esterna e per la targa ivi apposta.
Stato di conservazione:
Sufficiente
Ente preposto alla conservazione:
Informazione non reperita
Notizie e contestualizzazione storica:
Informazione non reperita

Contenuti

Iscrizioni:
VASCO
GUAITOLINI
N 24 – 11 – 1914
M 25 – 1 – 1945
MED. D'ARG. AL V.M.

ABBO
PANISI
N 28 – 2 – 1926
M 25 – 1 – 1945
MED. D'ARG. AL V.M.

NELL'ADEMPIMENTO DEL PROPRIO DOVERE
SACRIFICANDO SE STESSI ALLA DIFESA
DEI COMPAGNI CON SPIRITO DI ABNEGA (sic)
ZIONE E DI EROISMO ESEMPLARE
QUI EBBERO STRONCATA LA SUA
GIOVANE VITA IL 25 – 1 – 1945
Simboli:
Simbolo del PCI (falce e martello con stella a cinque punte) sulla pergamena marmorea.

Altro

Osservazioni personali:
La valutazione sullo stato del cippo potrebbe di gran lunga migliorare se fosse resa leggibile l'epigrafe, con il colore che ne riempiva i caratteri ormai completamente sbiadito.

Gallery