6862 - Monumento ai caduti Brugnetto – Senigallia (AN)

Monumento ai caduti della Prima Guerra Mondiale e della Seconda Guerra Mondiale

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
BRUGNETTO
Indirizzo:
CAP:
60019
Latitudine:
43.6617383
Longitudine:
13.156028900000024

Informazioni

Luogo di collocazione:
al limite di un marciapiede esterno di un palo alzabandiera
Data di collocazione:
subito dopo la prima guerra mondiale e ristrutturato nel 1991
Materiali (Generico):
Marmo, Ottone
Materiali (Dettaglio):
lapide in marmo
Stato di conservazione:
Buono
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Senigallia
Notizie e contestualizzazione storica:
La lapide risale a subito dopo la Prima Guerra Mondiale. A sinistra dell'altare era stata posta una lapide a ricordo dei caduti, dopo la Seconda Guerra Mondiale era stata aggiunta una lapide alla destra dell'altare. Il monumento è stato ampiamente ristrutturato nel 1991, dal novembre 1994 è stato installato un dispositivo automatico che tutte le sere alle ore 18 suona l'inno di Mameli.
Il 2 novembre 1992 è stata scoperta una lapide alla memoria della medaglia d'argento al valore militare Agostino Belenchia

Contenuti

Iscrizioni:
CADUTI IN GUERRA:
1915-1918
ANGELETTI ALFREDO
CATALANI PIETRO
FRANCESCHINI GIULIO
MONTESI ROMEO
MONTESI RAIMONDO
MORGANTI GIUSEPPE
PERINI ANTONIO
ROSINI AUGUSTO
ROSSETTI CESARE
VERNELLI ROMEO
MANDOLINI GIUSEPPE
MANDOLINI ARCHIMEDE
AGARBATI ATTILIO
BELENCHIA AGOSTINO
GIRALDI ALESSANDRO
LANDI EMILIO
MORBIDELLI GIACOMO
TURCHI GIOVANNI

1940-1944
AGARBATI ADAMO
BALDUCCI ALDO
BASTIANONI GIOVANNI
CAMPOLUCCI FIRMINO
GRESTA OTTAVIO
LANDI EMILIO
MANCINI ALDO
MANONI ADELELMO
MAZZOLI GINO
MORBIDELLI GUIDO
BEDINI SEVERINO
ESPOSTO BONVINI ARGEO
GIRALDI MARINO
GRESTA ARTEMIO
SEBASTIANELLI ALDO

b) lapide a destra:
CAP. MAGG. FANTERIA
BELENCHIA AGOSTINO
NATO A CASTELLEONE DI SUASA
IL 5-8-1882
MEDAGLIA D'ARGENTO
AL VALOR MILITARE
MOTIVAZIONE:
COMANDANTE DI UN PLOTONE
DURANTE DUE GIORNI DI ASPRA LOTTA
IN CRITICA SITUAZIONE DAVA
PROVA MIRABILE DI ENERGIA E DI CORAGGIO,
RESPINGENDO PER BEN DUE VOLTE IL NEMICO
CHE ERA VENUTO ALL'ATTACCO CON FORZE RILEVANTI.
IN COMBATTIMENTO SUCCESSIVO
VENIVA GRAVEMENTE FERITO.
CASTANEVIZZA, 6-7 OTTOBRE 1917
Simboli:
Informazione non reperita

Altro

Osservazioni personali:
Informazione non reperita

Gallery