9225 - Monumento ai Caduti dell’eccidio del rio S. Filippo del 23/8/1944 – Civitella di Romagna

Il 17 Agosto 1944, dietro ordine di un ufficiale tedesco della 305a Infanterie-Division, i fascisti della G.N.R. (Guardia nazionale Repubblicana) di Galeata (Fc) e gli squadristi delle Brigate Nere di Predappio (Fc), condussero un rastrellamento nella zona compresa tra Porcentico, Cusercoli e Civitella di Romagna. Furono catturate una trentina di persone accusate a vario di titolo di essere colluse con i partigiani. Il successivo 23 Agosto i militi della G.N.R., sempre su ordine dei tedeschi, fucilarono 6 di questi uomini lungo il rio San Filippo, poco oltre l’abitato di Civitella di Romagna. Si trattava di Giovanni Scala con i figli Antonio e Francesco, Giuseppe Bertaccini, Primo Galeotti e Carlo Valentini; tutti quanti sono stati poi inclusi tra i Caduti dell’8a Brigata Garibaldi “Romagna”. Il monumento a loro ricordo è stato eretto lungo il margine della Strada Provinciale 86. Si tratta di una struttura di forma trapezoidale in pietre e calce. La base minore è tagliata trasversalmente da sinistra verso destra. La pianta è a forma rettangolare. In un incavo ricavato nel corpo del manufatto si trova inserita la lapide marmorea in cui è incisa l’epigrafe. Di forma rettangolare, questa riporta la data dell’eccidio, i nomi dei Caduti (in rodine alfabetico), ognuno con la relativa età, il mese e l’anno di posa. I caratteri sono stati riempiti con vernice di color nero, che il trascorrere del tempo ha molto eroso rendendone difficoltosa la lettura. Sopra la lapide, in posizione centrale, si trova una croce cristiana formata da alcune pietre. Poco discosto, sulla sinistra, si trova una formella quadrata di pietra, sostenuta da tre ganci di ferro: vi è scolpito in bassorilievo un mazzo di fiori, con i gambi avvolti da un nastro. La sommità del monumento, infine, è protetta da una lamina di bronzo.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Strada Provinciale 76 (proseguimento di Via Giuseppe Mazzini)
CAP:
47012
Latitudine:
44.0032463
Longitudine:
11.939181400000052

Informazioni

Luogo di collocazione:
Spiazzo a margine della strada
Data di collocazione:
Ottobre 1954
Materiali (Generico):
Bronzo, Marmo, Pietra
Materiali (Dettaglio):
Pietra e calce per la struttura del monumento. Pietra per la croce cristiana e per la formella con inciso il motivo floreale. Marmo per la lastra in cui è incisa l'epigrafe. Bronzo per la copertura della sommità del monumento.
Stato di conservazione:
Sufficiente
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Civitella di Romagna
Notizie e contestualizzazione storica:
Informazione non reperita

Contenuti

Iscrizioni:
QUI
LA SELVAGGIA VIOLENZA FASCISTA
UCCISE
QUESTI SEI INNOCENTI LAVORATORI
IL 23 AGOSTO 1944

BERTACCINI GIUSEPPE DI ANNI 57
GALEOTTI PRIMO DI ANNI 49
SCALA GIOVANNI DI ANNI 55
SCALA ANTONIO DI ANNI 17
SCALA FRANCESCO DI ANNI 15
VALENTINI CARLO DI ANNI 62

LA MORTE DEI GIUSTI CONDANNI
LA VITA DEGLI EMPI E
AMMONISCA IL POPOLO A CUSTODIRE
E DIFENDERE LE LIBERTA' CONQUI -
STATE

CIVITELLA OTTOBRE 1954
Simboli:
Croce cristiana in pietra posta in posizione centrale sopra la lapide.

Altro

Osservazioni personali:
La valutazione complessiva potrebbe migliorare qualora si provvedesse al restauro della lapide per renderne leggibile l'epigrafe.

Coordinate Google Maps: 44.0025459 11.9392852

Gallery