3321 - Monumento ai Caduti di Bernareggio nella Grande Guerra

Il monumento dedicato ai militari di Bernareggio che hanno perso la vita nella prima guerra mondiale, è nato dalla creatività del noto scultore-artista Pasquale Galbusera, denominato “il bernareggino”. L’opera, realizzata in occasione del centenario della Grande Guerra, è stata collocata negli spazi antistanti al nuovo edificio municipale. L’inaugurazione risale ad una domenica di maggio (10/05/2015) con la partecipazione delle autorità locali e da una folta rappresentanza di associazioni.

Visualizza la mappa

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Via Pertini, 25
CAP:
20881
Latitudine:
Longitudine:

Informazioni

Luogo di collocazione:
Piazzale antistante il municipio
Data di collocazione:
10/05/2015
Materiali (Generico):
Marmo
Materiali (Dettaglio):
La stele a supporto è realizzata in granito grigio-scuro "sienite di Biella", la raffigurazione della penisola è realizzata in marmo rosa del Portogallo.
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Bernareggio
Notizie e contestualizzazione storica:
Il monumento rappresenta lo stivale, l'Italia con la "I" maiuscola a determinare l'importanza dello stato e delle istituzioni, non l'Italia delle cartine geografiche ma un'Italia "diversa" che possa trasformarsi nella musa ispiratrice dei valori profondi e dei legami duraturi fra le varie generazioni che marcano il passar del tempo e lasciano un segno tangibile allo sviluppo e alla crescita della civiltà del nostro popolo.

Oltre al richiamo della nostra bella penisola e con proficua immaginazione si può cogliere l'immagine di una pianta d'ulivo, tenace e con profonde radicate radici, così come dev'essere la vita di ciascuno di noi nell'esperienza della propria esistenza, le cui radici sorreggono un robusto tronco e gli alti rami sono il prezioso sostegno per la chioma.

In alto i rami d'ulivo proteggono le terre redente , Trieste-Venezia Giulia, Dalmazia e Trentino, quelle terre per cui è stato versato inutile sangue anche di molti bernareggesi, qui a testimonianza e ricordo. Nel contempo l'ulivo è anche un simbolo di pace, quella pace che dopo i numerosi conflitti ha permesso "all'albero-Italia" proficua crescita tra le mille avversità del dopoguerra.

Tutta quanta l'opera è monito per le giovani generazioni al pensiero positivo della pace e della prosperità in un'altisonante inno alla vita.

L'opera è costituita da due parti distinte: un supporto come base (sienite di Biella - granito grigio scuro) sulla quale è inserita la rappresentazione della penisola (marmo rosa del Portogallo).

Contenuti

Iscrizioni:
Sulla base della lastra in granito nella parte anteriore è composta la seguente iscrizione:
"ITALIA - opera di Pasquale Galbusera "il bernareggino"
"Centenario Prima Guerra Mondiale - 1915 - 2015"

Sulla base della lastra in granito nella parte posteriore è riportato il seguente monito:
"Per voi giovani, futuro della nostra patria, affinchè sappiate che esistono valori da conoscere, onorare, conservare e perseguire"
"Gruppo alpini di Bernareggio - 2015"
Simboli:
Non sono presenti simboli

Altro

Osservazioni personali:
Particolare rappresentazione storica e idealizzata dell'artista nei confronti sia del popolo italiano, della "bella" penisola italica e degli assoluti ideali di pace che sono stati "schiacciati" dalla terribile prima guerra mondiale. Monito su cui riflettere: "chi sono i vinti e chi sono i vincitori ??"

Gallery