10213 - Monumento ai Caduti di Cà di Malanca – Fornazzano

Monumento in onore dei partigiani caduti nella battaglia di Purocielo e di Cà Malanca. Di esso fanno parte due lastre commemorative in ceramica e una scultura in terracotta posta al centro.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Fornazzano
Indirizzo:
Via Cà di Malanca
CAP:
48013
Latitudine:
44.160349507446796
Longitudine:
11.646697027539062

Informazioni

Luogo di collocazione:
Monumento presente nel giardino del Museo della Resistenza di Cà di Malanca
Data di collocazione:
06/10/1974 , a trent'anni dagli avvenimenti
Materiali (Generico):
Laterizio, Pietra, Altro
Materiali (Dettaglio):
Due lastre in ceramica, una terracotta fissate su un muro di sassi e laterizi.
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Museo della Resistenza
Notizie e contestualizzazione storica:
L’ 11/12/13 Ottobre 1944, a Purocielo e a Cà di Malanca si combatte un’aspra battaglia fra partigiani e forze nazifasciste. Qui si ricordano i nomi dei caduti.

Contenuti

Iscrizioni:
Lapide di sinistra:
Partigiani della 36esima brigata Garibaldi “Bianconcini” caduti durante la battaglia di Purocielo e di Cà Malanca 11-12-13 Ottobre 1944
Panov Sergio(URSS) Giorgio(URSS) Michele(URSS) Nicola(URSS) Sadavich Carlo(AUSTRIA) Gianni(AUSTRIA) Willi(AUSTRIA) Stefano(CECOSLOVACCHIA) Andreoli Dino(S. LAZZARO) Bagni Alfonso(MOLINELLA) Balboni William(FERRARA) Bassi Giancarlo(OZZANO EMILIA) Bendini Ateo(IMOLA) Bianchi Osvaldo(RAVENNA) Bonfanti Adolfo(ROMA) Bordini Nino(FAENZA) Bergonzoni Guido(ARGELATO) Boschi Dino(BOLOGNA) Brini Adelmo(MEDICINA) Comi Mario(INDUNO OLONA) Costa Nazzaro(IMOLA) Gherardi Roberto(IMOLA) Giovannini Angiolina(CASTEL DEL RIO) Grandi Gino(OZZANO EMILIA) Gualandri Andrea(IMOLA) Guazzaloca Laura(BOLOGNA) Guerra Mario(ARGENTA) Lawarnara Giovanni(CASOLA VALSENIO) Lolli Amedeo(S. LAZZARO) Marciatori Francesco(GRANAROLO E.) Mazzanti Ivo(RIOLO TERME) Menzolini Romolo(RIOLO TERME) Mereu Antonio(NUORO) Minozzi Sergio(BOLOGNA) Montevecchi Francesco(RIOLO TERME) Moretti Renato(TRIESTE) Muratori Pietro(BOLOGNA) Neri Domenico(CASOLA VALSENIO) Ottonelli Attilio(BOLOGNA) Pasciuti Iliano(BOLOGNA) Pirazzoli Bruno(IMOLA) Poletti Livio(IMOLA) Poli Paolo(MONTERENZIO) Proni Giorgio(BOLOGNA) Rispoli Luigi(NAPOLI) Saba Mario(SASSARI) Senecalesi Luciano(P.TE S.MARTINO) Serotti Gustavo(CAST. S.PIETRO) Soldati Nerino(BOLOGNA) Tarozzi Bruno(S. LAZZARO D.S.) Terzi Ferruccio(BOLOGNA) Toni Teodosio(SOLAROLO) Torreggiani Renato(S.LAZZARO D.S.) Il “Toscano”(IGNOTO) Ungania Ugo(BRISIGHELLA) Vignuzzi Sante(RAVENNA) Villa Viscardo(RIOLO TERME).
Lapide di destra:
Uniti in patto di sangue, senza distinzione di fede politica religiosa. Qui i figli d’Italia in titanica lotta contro la tirannide nazifascista scrissero pagine di gloria lievito ad un divenire di giustizia di libertà di pace fra tutti i popoli. Il comune di Brisighelal nel 30’ della battaglia di Cà Di Malanca sostenuta dalla 36^ brigata Garibaldi 11-12-13 Ottobre 1941.
Brisighella 6 Ottobre 1974.
Simboli:
Informazione non reperita

Altro

Osservazioni personali:
Anche se non se ne specifica il grado, tra i caduti della brigata vi erano anche Ufficiali provenienti dal Regio Esercito: si ricordano il Tenente Colonnello del Genio Mario Saba ed il Tenente dei Bersaglieri Antonio Mereu, entrambi sardi. Della formazione facevano parte anche Ufficiali di complemento.

Gallery