10095 - Monumento ai Caduti di Martorano di Cesena guerra 1940-45

Il monumento ai Caduti di Martorano nella seconda guerra mondiale si trova in un’area verde posta tra Via don E. Medri e Via T. Galimberti, in una superficie quadrata pavimentata con formelle di pietra. La parte superiore del monumento è costituita da una una lunga e spessa lastra di marmo a pianta trapezoidale, con i fianchi che si restringono leggermente verso l’alto. Sul lato frontale sono incisi i nomi di 12 Caduti partigiani, o riconosciuti tali, suddivisi tra fucilati durante il rastrellamento nazifascista operato sull’Appennino toscoromagnolo nell’Aprile 1944 (4), nella rappresaglia di Martorano del 29 Aprile 1944 (4) e, più in generale, per cause belliche (4). A parte i due ignoti slavi, gli altri Caduti hanno il relativo fotoritratto in ceramica (quello di Secondo Benini non più presente in quanto danneggiato). Sul lato posteriore del monumento sono invece incisi i nomi di 6 militari caduti nel periodo 1940-’45 e quelli di 21 vittime civili decedute per cause di guerra nello stesso arco temporale. Sotto quest’ultimo elenco si trova un fotoritratto in ceramica di una vittima senza il relativo nominativo di riferimento. I nomi di tutti i Caduti sono stati disposti in ordine alfabetico. Su entrambi i fianchi del monumento è scolpito in bassorilievo un motivo allegorico-decorativo costituito da un lungo ramo di olivo che, salendo dal basso verso l’alto, termina su due piccole croci cristiane. Lo zoccolo è formato da tre identici piani esagonali di marmo: su i primi due è incisa la dedica della frazione cesenate di Martorano ai propri Caduti e la data di posa del monumento. Tutti i caratteri sono stati riempiti con vernice di color nero. Il basamento del monumento è costituito da due piattaforme di pietra a pianta esagonale degradanti e da una, più estesa, di forma circolare, sempre dello stesso materiale.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Frazione Martorano
Indirizzo:
Via don Egidio Medri angolo Via Tancredi Galimberti
CAP:
47522
Latitudine:
44.1693694
Longitudine:
12.244054

Informazioni

Luogo di collocazione:
Area verde posta all'intersezione di due strade
Data di collocazione:
29/04/1951
Materiali (Generico):
Marmo, Pietra, Altro
Materiali (Dettaglio):
Marmo per l'intero monumento. Ceramica per i fotoritratti di dieci Caduti. Pietra per il basamento e per le lastre che formano la pavimentazione su cui è posto il monumento.
Stato di conservazione:
Buono
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Cesena
Notizie e contestualizzazione storica:
GINO ARIENTI, nato a Cesena (Fc) il 23 Aprile 1924, residente in frazione Martorano, fucilato l'8 Aprile 1944 dai fascisti del Btg. M “Venezia Giulia” presso il Ponte Carattoni (oggi Ponte Otto Martiri), a Sant'Agata Feltria (Rn), insieme ad altri 6 compagni ed a un civile. Riconosciuto partigiano dell'8a Brigata Garibaldi “Romagna”.

TULLIO BATTELLI, nato a Cesena l'11 Ottobre 1923, residente in frazione Martorano, colono. Fucilato dai tedeschi il 7 Aprile 1944 in località Calanco di Sotto, frazione di Casteldelci (Rn), insiem ad altri 4 compagni. Riconosciuto partigiano dell'8a Brigata Garibaldi “Romagna”.

SERGIO SPARTACO MARTINI, nato a Cesena il 4 Settembre 1922, residente in frazione Martorano, cementista. Fucilato l'8 Aprile 1944 dai fascisti del Btg. M “Venezia Giulia” presso il Ponte Carattoni (oggi Ponte Otto Martiri), a Sant'Agata Feltria (Rn), insieme ad altri 6 compagni ed a un civile. Riconosciuto partigiano dell'8a Brigata Garibaldi “Romagna”.

OBERDAN ROMAGNOLI, nato a Cesena il 1° Giugno 1924, residente in frazione Martorano, fornaio. Fucilato dai tedeschi il 17 Aprile 1944 presso il vecchio Cimitero di Stia (Ar) insieme ad altri 15 compagni. Riconosciuto partigiano dell'8a Brigata Garibaldi “Romagna”.

GUGLIELMO URBINI, nato a Cesena il 24 Gennaio 1901, residente in frazione Martorano, operaio, padre di un partigiano. Fucilato dai fascisti il 29 Aprile 1944 lungo il fiume Savio, a Martorano con Otello Fusconi e due ex prigionieri di guerra slavi rimasti ignoti. Riconosciuto partigiano della 29a Brigata Garibaldi G.A.P. “Gastone Sozzi”.

OTELLO FUSCONI, detto GINO, nato a Cesena il 21 Febbraio 1927, residente in frazione Ronta, fratello di un partigiano. Fucilato dai fascisti il 29 Aprile 1944 lungo il fiume Savio, a Martorano con Guglielmo Urbini e due ex prigionieri di guerra slavi rimasti ignoti. Riconosciuto partigiano della 29a Brigata Garibaldi G.A.P .“Gastone Sozzi”.

2 SLAVI IGNOTI, probabilmente ex prigionieri di guerra unitisi alla Resistenza. Fucilati dai fascisti il 29 Aprile 1944 lungo il fiume Savio, a Martorano, insieme a Otello Fusconi e Guglielmo Urbini.

MARIO SECONDO BENINI, nato a Cesena il 30 Aprile 1924, ivi residente. Ucciso da una granata a Cesena il 21 Ottobre 1944. Riconosciuto partigiano della 29a Brigata Garibaldi G.A.P. “Gastone Sozzi”.

ERNESTO TAMBURINI, nato a Cesena il 29 Novembre 1916, residente in frazione Martorano, colono. Ucciso da una granata a Cesena il 20 Ottobre 1944. Riconosciuto partigiano della 29a Brigata Garibaldi G.A.P. “Gastone Sozzi”.

GIUSEPPE TAMBURINI, nato a Cesena il 27 Novembre 1904, residente in frazione Martorano, colono. Ucciso da una granata il 20 Ottobre 1944. Riconosciuto partigiano della 29a Brigata Garibaldi G.A.P. “Gastone Sozzi”.

Contenuti

Iscrizioni:
PER LA PATRIA E LA
LIBERTA'
QUI RIFULGA PERENNE
IL RICORDO
GLORIOSO DEI MARTIRI
E DEI CADUTI
MARTORANO
AI SUOI FIGLI MIGLIORI
DEDICA
29 4 1951

PARTIGIANI 8a BR. GAR.
FUCILATI NELL'APP.NO
TOSCO ROM.O 8 VI – 1944

ARIENTI GINO
BATTELLI TULLIO
MARTINI SPARTACO
ROMAGNOLI OBERDAN

CIVILI CADUTI PER RAPP.GLIA
“FUCILATI”
29 – IV 1944

URBINI GUGLIELMO
FUSCONI GINO
DUE SLAVI DI NOME IGNOTO

CADUTO PER C. BELLICA
18 – X 1944

BATTISTINI ETTORE
PRES. C.L.N.

PARTIGIANI 8a BR.TA GAR.DI
CADUTI PER CAUSE BELL CHE

BENINI SECONDO
TAMBURINI ERNESTO
TAMBURINI GIUSEPPE

MILITARI CADUTI
GUERRA 1940 – 45

ALESSANDRI GUERRINO
BIONDI FRANCESCO
BRACCI M. AURELIO
BRIGHI DINO
SAMA PASQUINO
ZOFFOLI ALDO

CIVILI CADUTI PER
C.BELL.CHE 1940 - 45

BATTISTINI ARISTIDE
BRASINI AMEDEO
FABBRI FERNANDO
FABBRI VINCENZO
GIORGINI PIETRO
GUIDI LIDIA INSEGNANTE
GRAFFIEDI EDDA
MONTI PALMA
MORETTI LAZZARO
MORETTI PIETRO
TONI TINA
VISANI GIULIANA
VISANI SANTE
ZANELLI ALESSANDRO
ZECCHINI MARIO
RENZI CINO
SANSONI DOMENICO
SANSONI CESIRA
SANSONI ANTONIO
RAGGI CLELIA
MEDRI ASSUNTA
Simboli:
Due piccole croci cristiane incise in bassorilievo sulle sommità di entrambi i fianchi del monumento

Altro

Osservazioni personali:
Coordinate Google Maps: 44.1693694 12.244054

Gallery