444 - Monumento ai Caduti di Ostuni

Monumento a ricordo dei Caduti di Ostuni nella prima guerra mondiale. Fu  disegnato dall’Ingegner Carlo Rodio e fu realizzato dallo scalpellino Angelo Antelmi. Sorge sull’antico sito denominato “San Domenico” per la presenza del cinquecentesco convento dei PP. Domenicani e annessa chiesa demoliti nel 1809.

Visualizza la mappa

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Rione San Domenico Ostuni
Indirizzo:
Piazza Matteoti
CAP:
72017
Latitudine:
40.73057646528271
Longitudine:
17.579829543828964

Informazioni

Luogo di collocazione:
Piazza Matteotti
Data di collocazione:
13/01/1923
Materiali (Generico):
Marmo, Pietra
Materiali (Dettaglio):
Il marmo è stato utilizzato per le lastre dove sono incisi i nomi, il resto dell'opera è in pietra.
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Ostuni
Notizie e contestualizzazione storica:
NOTA: Le notizie sono state ricavate dal testo "I Decorati al Valor Militare e il ricordo dei Caduti di Ostuni" autore: Istituto del Nastro Azzurro Sezione di Ostuni e dal giornale "Lo Scudo".

Il Sindaco Oronzo Quaranta, nell’anno 1915, per raccogliere fondi da destinare alla realizzazione dell’opera commemorativa, organizzò una pubblica lotteria mettendo in palio premi ricevuti dalla famiglia Reale Sabauda e dal capo del Governo. La riuscita iniziativa fu ripetuta l’anno successivo. Altri fondi furono raccolti dal comitato cittadino. Nel 1918 si formò un nuovo comitato che riuscì a reperire 3.500 lire. Nel 1919 il Consiglio Comunale stanziò 8.000 lire.
Nel frattempo, in molte sedute del Consiglio Comunale, si incominciò l’acceso dibattito sulle diverse proposte dell’aspetto del monumento. Alla fine prevalse l’istanza di realizzare un’opera scultorea in bronzo.
Per reperire il materiale necessario, il sindaco Oronzo Quaranta ebbe la geniale idea di richiedere, nell’aprile del 1919, al Ministero della Guerra un cannone fuori uso, residuo del recente conflitto bellico. Dopo un mese giunse in Ostuni un cannone austriaco. Un tempismo eccezionale per quei tempi, ben presto deluso da un dettaglio essenziale: il cannone non era in bronzo e quindi risultava inutilizzabile. Con la crisi comunale che portò alle dimissioni del Sindaco nell’aprile 1919, la questione del monumento fu sospesa.
Nel marzo del 1920 fu bandito, dal commissario prefettizio Cav. Telico Toccafondi, un pubblico concorso per selezionare il modello dell’opera. Al vincitore sarebbe stato assegnato un premio di 500 lire. Al concorso parteciparono tutti i più significativi artisti e artigiani ostunesi. Contemporaneamente il comitato femminile del Circolo Giovanile Cattolico si fece promotore di un altro progetto consistente nella compilazione di un Albo d’oro di tutti i caduti di Ostuni, ma l’enorme difficoltà nel reperire il materiale li costrinse ad abbandonare l’idea. In una riunione del marzo 1921 fu presa la decisione di devolvere i fondi raccolti, consistenti in 5.500 lire, alla costruzione di un obelisco commemorativo da situarsi in un punto centrale della città,che avesse alle basi lapidi con i nomi dei caduti in guerra.
Con questo nuovo introito e con altri più modesti pervenuti dai cittadini di Ostuni, si raggiungeva la notevole cifra di 17.000 lire.
Una nuova commissione riunitasi il 29 maggio 1921 prese la decisione di affidare l’incarico all’Ingegnere Carlo Rodio, responsabile dell’Ufficio Tecnico del Comune di Ostuni, il quale si dichiarò disposto a fornire la sua direzione gratuitamente per tutto il corso dell’opera in memoria del proprio fratello caduto in guerra Capitano Giuseppe Rodio. Tale deliberazione fu ratificata dal Consiglio Comunale nella seduta del 1 luglio 1921. Nel bilancio del 1922 fu aggiunta la somma di 8.000 lire per il completamento del manufatto.
Il monumento fu inaugurato il 13 gennaio 1923 . Alle cerimonia parteciparono: tutte le Autorità politiche locali, le Associazioni, il Clero e oltre diecimila persone. L’opera fu benedetta da Monsignor Francesco Tamborrino, Vicario Generale.

Il progettista dell’opera si ispirò alla brindisina Colonna Romana Terminale della Via Appia, eguagliando i rapporti proporzionali tra basamento ed elemento portante. Il maestoso piedistallo, contenuto in quattro colonne corinzie, mostra sui lati lapidi sulle quali sono incisi i nomi dei 300 caduti, contornate da raffinate cornici di gusto liberty, che uniscono con evoluzioni morbide e flessuose, tralci di quercia e di alloro, simboli della Vittoria e della Fortezza. La snella colonna è sovrastata da un’aquila reale, pronta a librarsi in volo, simbolo di potenza e aggressività.

Contenuti

Iscrizioni:
(prima lastra a terra)
ANGIOLLA FRANCESCO PAOLO, ANGLANI ANGELO – CAP.LE, ANGLANI GIOVANNI, ANGLANI LUIGI, ANTELMI DANIELE, ANTELMI LUIGI, ASCIANO ANGELO, ASCIANO DOMANICO, BAGNULO FRANCESCO, BAGNULO GIOVANNI, BAGNULO GIUSEPPE, CAPRIGLIA GIOVANNI, CARDONE PASQUALE, CARELLA FEDELE, CARIATO GIUSEPPE, CARRELLO ANDREA CAP.LE, CAVALLO ANTONIO, CAVALLO MARCO, CAVALLO NATALE, CAVALLO PASQUALE, CARASINO GIUSEPPE, CONENNA MICHELE, CRESCENZO ANTONIO, CUCCI VITO DI GIUSEPPE, DE RUVO DOMENICO, D’ORIA LEONARDO, EPIFANI COSIMO, EPIFANI PIETRO, EPIFANI STEFANO, FIORE NICOLA, FRANCIOSO FRANCESCO, FUMAROLA BENIAMINO, GIACOVELLI ANTONIO

(seconda lastra a terra)
GIANNOTTE DOMENICO, GIANNOTTE LUIGI DI ANTONIO, GRECO COSIMO, LACORTE AGOSTINO, LAGHEZZA COSIMO, LAVENEZIANA VINCENZO, LEGROTTAGLIE PASQUALE, LOPARCO VITO DI ANGELO, LORUSSO QUIRINO FU GENNARO, LOTESORIERE ONOFRIO DI SAVERIO, MANCARELLA NICOLA, MARSEGLIA ANGELO – CAP.LE MAGG., MARSEGLIA MADIO ROCCO, MARTUCCI PIETRO, MARZIO ANTONIO DI GIUSEPPE, MARZIO COSIMO, MARZIO GIUSEPPE, MATARRESE ANGELO – CAP.LE MAGG., MICCOLI ANDREA, MICCOLI VITANTONIO, MINELLI VITO, MINNA FRANCESCO, MOLA DOMENICO, MONOPOLI COSIMO, MORO GIUSEPPE FU FELICE, MORO LUCA – SERG., MORO PAOLO, MORO PIETRO, NACCI GIOVANNI DI FRANCESCO, NACCI GIOVANNI DI ORONZO, NAPOLITANO MICHELE, NARDELLI PAOLO – CAP.LE MAGG., NASOLA FRANCESCO

(terza lastra a terra)
NIGRO FRANCESCO, NIGRO GIUSEPPE, NOBILE ANTONIO, NOBILE LUIGI – MORTO IN FRANCIA, ORLANDI ANTONIO, PACIFICO GIOVANNI, PALLONE ANGELO, PALMA BERNARDINO, PALMA COSIMO, PALMISANO ORONZO, PALMISANO VINCENZO, PANETTELLA MICHELE, PARLANTE LUIGI, PECERE ANGELO, PEZZOLLA GIUSEPPE, PIGNATELLI ANGELO, POLIGNINO ANGELO DI PIETRO, PROTO GIOVANNI, RAPANA F.SCO PAOLO, ROMA FRANCESCO, ROMA PIETRO, SABATELLI VITANTONIO, SANGIUSEPPE ANGELO, SANTORO CARMELO DI LEONARDO, SANTORO LUIGI, SAPONARO ANTONIO DI CATALDO, SAPONARO FRANCESCO FU ANTONIO, SAPONARO FRANCESCO DI GIOVANNI, SASSO PIETRO, SCALONE FRANCESCO, SEMERANO COSIMO DI GIUSEPPE, SEMERANO FRANCESCO, SEMERANO GIOVANNI DI STEFANO


(quarta lastra a terra)
SEMERANO COSIMO DI EMANUELE, SIMEONE GIUSEPPE, SPECCHIA ANGELO, SPECCHIA FRANCESCO, SPECCHIA ORONZO, SPECIALE STEFANO, STANISCI ANDREA, STELLA DOMENICO, STRADA GIUSEPPE, SUMA DOMENICO, SUMA MICHELE, SUSCO VITO LUIGI, TALIENTE ANTONIO – CAP.LE MAGG., TALIENTE PIETRO – CAP.LE MAGG., TAMBORRINO LUIGI DI ANGELO, TANZARELLA ANDREA DI SALVATORE, TANZARELLA CARLO, TANZARELLA ONOFRIO – S.TEN., TRIARICO LUIGI, URSO COSIMO, VALENTE GIUSEPPE, VALENTINI VISCONDO – CAP. AVIAZIONE, VASTA GIUSEPPE NICOLA, VELARDI ANGELO, VIANTE SILVESTRO, VINCENTI BENIAMINO, ZACCARIA AGOSTINO, ZACCARIA COSIMO, ZACCARIA GIUSEPPE, ZIZZA GIUSEPPE, ZURLO GIOVANNI, ZURLO GIUSEPPE – CAP.LE

(prima lastra posta sul monumento, nomi disposti su due colonne)
ALLEGRINI GIUSEPPE, ANCONA FRANCESCO, ANDRIOLA ANTONIO, ANDRIOLA COSIMO, ANDRIOLA PAOLO, ANGLANI ANTONIO, ANGLANI VITO, ANTELMI ANGELO, APORTONE CATALDO, ARMUZZI ALFEO, ASCIANO EUGENIO, AYROLDI ETTORE – Serg., AYROLDI FEDERICO S.T., AYROLDI ORONZO, BACCARO GIACOMO, BAGNULO ANGELO di F.sco, BAGNULO ANGELO di O.zo, BAGNULO VINCENZO, BALDASSARRE LUIGI, BARLETTA ORONZO, BELLANOVA DONATO, BELLAROSA DONATO, CAIRO GIOVANNI, CALAMO ORONZO, CAPRERA GIUS.ANT. – C.LE, CAPRIGLIA FRANCESCO, CARDONE ANGELO RAFF., CARDONE LUIGI NICOLA, CARELLA COSIMO, CAVALLO AGOS. di F.sco, CAVALLO AGOS. fu M.teo – C.LE, CAVALLO AGOS. di ON.frio, CAVALLO ANGELO, CAVALLO ANTONIO – SERG., CAVALLO GIUS.PPE di F.sco, CAVALLO GIUS. di MAT.eo, CAVALLO ONOFRIO, CELLIE VINCENZO – C.LE, CIACCIOLA VINC.zo SERG., CIRACI DOMENICO, CIRACI MICHELE, CIRASINO ANG.lo di COS.NIO, CIRASINO ANG.lo DI F.sco, CIRASINO GIOVANNI, COLUCCI FRANCESCO, COSTANTINO OR.zo NIC.la, COZZOLINO LUIGI, CRESCENZIO GIUSEPPE, CUCCI BENEDETTO – SERG., CUCCI PASQUALE, DELL’EDERA RAF.le – SERG.M., DE LUCA FRANCESCO, DE MITRI VITANTONIO, DE PARIGI GRAZIO, DE PASQUALE GIOVANNI, DE PASQUALE GIUS.ppo, D’ERRICO LEONARDO, DUILIO EMANUELE, EPIFANI GIUSEPPE, EPIFANI LUIGI, EPIFANI NICOLA, FURONE GIUSEPPE, FURONE GRAZIANTONIO, GALIZIA ANGELO, GALIZIA DOMENICO, GATTI FRANCESCO, GHIONDA GIUSEPPE, GIANNOTTE LUIGI – C.LE, GIANNOTTE PASQUALE


(seconda lastra posta sul monumento, nomi disposti su due colonne)
ANTELMI CATALDO, BAGNULO GABRIELE, BOBBA TOMMASO, BRSCIA LUCIANO, BUONGIORNO FRANC.sco, CALO FRANCESCO, CANTANNA GIOVANNI, CAVALLO COSIMO, CENTONZE GIUSEPPE, CESARIA FRANCESCO, CLARIZIA ANGELO, CUCCI FRANCESCO, D’ADAMO GIOVANNI, DE PASQUALE AGOST.no, EPIFANI SILVESTRO, FAGGIANO ANTONIO, FARINA ANGELO, FRANCIOSO GIUSEPPE di ANTONIO e CAVALLO, FRANCESCO GIUSEPPE di ANTONIO e VITLE, FRANCIOSO GIUS. di F.sco, FUMAROLA PAOLO, GALIZIA FRANCESCO, GIANNOTTE GIUSEPPE, GIGLIO ANTONIO, GIORGINI GIOVANNI, GIORGINO GIUSEPPE, GRANDE FRANCESCO, GRECO ALFONSO – C.LE M., INDIANO RAFFAELE, LABATE GIOVANNI, LOPARCO VITO NICOLA, LOTESORIERE ANT.nio – T.TE, LOTESORIERE GIUS.ppe, MACCHITELLA GIUS.ppe, MALDARELLA ANGELO, MARZIO FRANCESCO, MILONE SALVATORE, MONOPOLI LUIGI, NARDELLI GIUSEPPE, ORLANDO BIAGIO, PALMA ANGELO, PALMIERI ORONZO, PALMISANO RAFFAELE, PEPE PIETRO, PETRAROLI ROCCO, POLIGNINO PIETRO, POLITO DOMINICO, PORCELLANI ANTONIO – S.TE M., PRETE PIETRO, PROTO PAOLO, ROSATI VITO, SACCO FRANCESCO, SANTO COSIMO, SANTORO CARMELO, SAPONARO CARMELO, SCHIAVONE GIOVANNI, SEMERANO ANGELO, SEMERANO GIUSEPPE, SETTEMBRINI LUIGI, SIMEONE ANGELO, SPECCHIA AGOSTINO, TRINCHERA GIUSEPPE, UNGARO FRANCESCO, UNGARO NICOLA, VALENTE STEFANO, ZACCARIA BERNARDO, ZACCARIA PIETRO, ZURLO VINCENZO

(terza lastra posta sul monumento, nomi disposti su due colonne)
GIANNOTTE VINC.zo – T.TE, GIORDANO GIUS. – SERG., GIOVENE FILIPPO, GRECO GAETANO, GRECO MARCO, GRECO MARCANONIO, LAIA PIETRO, LABLONDA F.sco PAOLO, LACORTE FRANCESCO, LAGHEZZA SALV.re – C.LE M., LAGHEZZA VITO, LAVENEZIANA PASQ.le, LAVOLTA ROCCO, LEGROTTAGLIE ANG.lo, LEGROTTAGLIE F.sco P.lo – C., LEGROTTAGLIE GIOV.nni, LERNO ORONZO, LOFINO FRANC.sco – T.TE M.CO, LOFINO RAFFAELE, LONGO GIUSEPPE, LOPARCO ORONZO, LUCARELLI ANTONIO, MACCHITELLA DOM. ANT., MACCHITELLA GIUS. R.le, MACCHITELLA P.le – C.LE M., MAGGIORE ANGELO, MANCINI LUIGI, MARINO’ ANGELO, MARSEGLIA DONATO, MARSEGLIA PIETRO – C.LE, MARSEGLIA VINCENZO, MARTINO SALVATORE, MARZIO ANTONIO – C.LE, MARZIO DOMENICO, MARZIO LEONARDO, MELPIGNANO ANGELO, MELPIGNANO F.sco – T.TE, MELPIGNANO LORENZO, MENNA COSIMO, MILONE DOMENICO, MILONE PIETRO, MOLA ANGELO, MOLA GIUSEPPE, MOLENDINO ANG.lo RAF.le, MONOPOLI ROBERTO, MONOPOLI VITO – SERG., MORO CARMELO, MORO FRANCESCO, MORO GIOVANNI, MORO GIUS. di ANGELO, MORO GIUS. di DONATO, MORO NICOLA, MORO ORONZO, NACCI DONATO, NACCI LEONARDO, NACCI SILVESTRO, NAPPI ALFONSO, NIGRO ANTONIO, NOBILE PIETRO, ODIARDO BIAGIO, ORLANDINO COSIMO, ORLANDINOI MICHELANG., ORLANDINOI GIUS. DONATO, OROFALO GIAC.mo – AUS. UFF., PACIFICO CARMELO, PALMA LUCA, PALMA PIETRO, PARMISANO ARCANG.lo

(quarta lastra posta sul monumento, nomi disposti su due colonne)
PALMISANO LEONARDO, PANTALEO MICHELE, PARISI ANG.lo MICHELE, PARISI DOMENICO, PARISI GIUSEPPE – C.le M., PASTORE DOMENICO, PACERE ANGELO, PERRINI DOMENICO, PETRAROLI FRANCESCO, PIGNATELI GIUSEPPE, PINTO LUIGI, PUTIGNANO ANGELO, QUARTULLI VITO, RENDINA FRANCESCO, RODIO ARMANDO – T.TE, RODIO GIUSEPPE – C.NO, ROMA ANTONIO, ROMA COSIMO, ROSSELLI MARIO, SANTORO GAETANO, SAPONARO ANTONIO, SAPONARO FRANCESCO, SAPONARO F.sco – AIUT. BATT., SAPONARO ORONZO, SAPONARO SALVATORE, SCHIAVONE LEONARDO, SEMERANO COS.mo LUIGI, SALORI GIUSEPPE, SOLARI GRAZ.tonio – C.NO M.CO, SPECCHIA ANT. – T.TE FARM.M, SPECCHIA LUIGI, SPECCHIA VINCENZO, SPENNATI GIOVANNI, SUMA FRANCESCO, SUSCO GIUSEPPE, TAMBORRINO ANGELO, TAMBORRINO GIOV.nni – T.TE, TAMBORRINO CLEM.te – SERG., TAMBORRINO VITANT. – C.NO, TANZANELLA ANDR.a – S.T., TANZANELLA ARIST – S.T., TANZANELLA FILIP – S.T., TANZANELLA ITALO, TANZARIELLO ANG. MICH., TANZARIELLO FRANC.sco, TRIARICO COSIMO, TRIARICO GIOVANNI, TRANE ORONZO – SERG. M., TRINCHERA GIUSEPPE, UNGARO ANTONIO, UNGARO F.sco PAOLO, VELARDI COS.mo ANT.nio, VELARDI DONATO, VELARDI GIOVANNI, VELARDI ORONZO LUIGI, VINCENTI ANTONIO, VINCENTI SANTE, VISCINTI DOMENICO – C.LE, ZACCARIA ANTONIO, ZACCARIA VINCENZO, ZACCARIA VITO – S.T., ZIZZA ANGELO, ZIZZA ANG.lo RAFF.le – C.LE., ZIZZA FRANCESCO – C.LE, ZIZZA STEFANO, ZIZZI VITO LORENZO, ZURLO ANTONIO, ZURLO F.sco PAOLO, ZURLO FRANCESCO, CUCCI VITO
Simboli:
Nella parte superiore del monumento è raffigurata un'aquila reale in procinto di spiccare il volo. Le lastre commemorative sono contornate da foglie di quercia e di alloro.

Altro

Osservazioni personali:
Trascrizione dei nomi dei Caduti a cura dello staff Pietre della Memoria.

Gallery