5760 - Monumento ai Caduti di Pieve Santo Stefano

Monumento ai Caduti di Pieve Santo Stefano (Arezzo) nella prima e seconda guerra mondiale, collocalto nei giardini Collacchioni. Sono due blocchi distinti. Il primo è il vecchi monumento ai caduti della Grande Guerra spostato da Piazza Santo Stefano. Lo affianca l’opera che ricorda “le vittome militari e civili di tutte le guerre”.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Via Tiberina
CAP:
52036
Latitudine:
43.669005
Longitudine:
12.043199

Informazioni

Luogo di collocazione:
Giardini pubblici Collacchioni
Data di collocazione:
1958
Materiali (Generico):
Marmo, Pietra
Materiali (Dettaglio):
La lastra di marmo è incastonata nel basamento della statua il quale è realizzato con una pietra locale con un effetto bugnato.
Stato di conservazione:
Buono
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Pieve Santo Stefano
Notizie e contestualizzazione storica:
Nel 1925, viene collocato in piazza Santo Stefano, quest'opera è dello scultore Aurili di Firenze, non riscosse entusiasmo anzi vibranti critiche. fu giustamente fatto osservare che il soldato raffigurato non portava l'elemento italiano bensì quello dell'esercito inglese. Nel 1958 il monumento fu trasportato nel giardino Collacchioni al "ponte nuovo".

Contenuti

Iscrizioni:
(monumento a sinistra)
Alle vittime militari e civili
di tutte le guerre

(monumento a destra)
Ai vittoriosi che combatterono per l'italia questo monumento sia riprova di gloria ai viventi richiamo d'amore
Il Comune di Pieve Santo Stefano
Simboli:
Non sono presenti simboli

Altro

Osservazioni personali:
Informazione non reperita

Gallery