683 - Monumento ai Caduti di Treia

Monumento a perenne ricordo dei Caduti del comune di Treia nella prima e seconda guerra mondiale. Si trova in piazza della Repubblica; è stato realizzato su progetto dell’architetto Cesare Bazzai e inaugurato il 27/11/1932.

NOTA STAFF-PIETRE: Questo monumento è stato censito dagli studenti dell’Ipsia F. Corridoni sede Macerata e dell’I.C. Paladini nell’ambito della prima edizione marchigiana del concorso Esploratori della Memoria.

Visualizza la mappa

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Piazza della Repubblica
CAP:
62010
Latitudine:
43.311283
Longitudine:
13.312468999999965

Informazioni

Luogo di collocazione:
Piazza della Repubblica
Data di collocazione:
27/11/1932
Materiali (Generico):
Bronzo, Laterizio, Marmo
Materiali (Dettaglio):
Basamento in marmo e laterizio sormontato da una statua in bronzo, rappresentante la Vittoria, che reca sulla mano destra una fiaccola. Dietro la statua, appoggiato a terra, c'è uno scudo. Dietro la statua ci sono più lapidi in marmo che recano i nomi dei Caduti treiesi in combattimento nella prima guerra mondiale e morti a causa della guerra. In alto c'è lo stemma, in bronzo, del Comune di Treia.
Ai piedi del basamento (e della statua) ci sono due lapidi in bronzo, una a destra e una a sinistra, con l'iscrizione della data di inzio e fine della prima guerra mondiale. Ai piedi della statua in bronzo ci sono due lapidi in marmo. Tutto il complesso monumentale è racchiuso da una robusta ringhiera in ferro con cancello. Tutto il luogo è ornato con piante sempre verdi e due cipressi che arrivano ad affiancare la statua in bronzo.
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Treia
Notizie e contestualizzazione storica:
Informazione non reperita

Contenuti

Iscrizioni:
(lapidi in marmo dietro la statua)
CADUTI IN COMBATTIMENTO: Arcangeli don Pacifico(medaglia d'oro) Arcangeli Antonio(medaglia argento) Baccifava Nazzareno(medaglia argento)Desideri Nicola(medaglia argento)Mugnoz Arturo(medaglia argento) Rainaldi Attone (medaglia argento) Foglia Giulio(medaglia di bronzo) Montedoro Ugo(medaglia di bronzo) Ancillai Agostino Antolini Nicola Aringoli Antonio Bonvecchio Vincenzo Bravi Pietro Buccolini Pacifico Caciorgna Pacifico Calamante Domenico Callarelli Pietro Campetella Angelo Campetella Ulderico Cappelletti Costantino Cartechini Luigi Cedroni Alessandro Cerolini Angelo Cesari Luigi Cesolari Alteburgo Columbrini Vittorio Compagnucci Nazzareno Compagnucci Albino Coppari Giuseppe D'amico Giulio Donati Elio Di-cola Giulio Fabrizi Olimpio Farabollini Federico Faraoini Luigi Feliziani Agostino Felducci Pacifico Fiorani Agostino Francioni Sante di-niq
Fraticelli Carlo Fusari Alberico Gasparrini Luigi Genga Giuseppe Gisvella Antonio Giannandrea Giovanni Guardati Biagio Ambertucci David Lancioni Giuseppe Lancioni Pacifico Leonardi Ireneo Leonardi Patrizio Leonori Nazzareno Maccari Primo Maccari Antonio Maccari Natale Marcantonelli Angelo Marconi Alessandro Marconi Pacifico Marinsalta Benedetto Medei Alfonso Medei Angelo Medei Carlo Medei Enrico Medei Nazzareno di-DOM Medei Nazzareno di-Pao Menichelli Luigi Menechelli Pacifico Molinari Alberico Merlini David Monti Pacifico Mretti Alessandro Moretti Nazzareno Moscatelli Augusto Noè Luigi Orazi Luigi Oro Pietro Orpianesi Alessandro Ortenzi Alessandro Ortenzi Cesare Ortenzi Federico Paciaroni Ernesto Paciaroni Guido Pallotto Nazzareno Paolini Enrico Pelagagge Alessandro Petrelli Giuseppi Petrini Antonio Poloni Alfredo Piertomini Raimondo Piermattei Aminta Pigliapoco Pietro Pieroni Enrico Prosperi Francesco Ramaccini Tullio Rango Nazzareno Rita Agostino Romagnoli Agostino Roganti Ernesto Salvucci Federico Salvatori Fabio Sbergami Sante Sensini Enrico Silivi Giuseppe Sparvoli Giovanni Spoletini Federico Tartarelli Alberico Troccaglioli Domenico Valenti Giovanni

MORTI PER CAUSA DELLA GUERRA : Angelucci Antonio Antinori Felice Arcangeli Ugo Bambozzi Angelo Bambozzi Francesco Bonomi Patrizio Bonvecchi Tommaso Buldorini Enrico Calamante Enrico Calamante Giovanni Cantarini Pietro Cerovetella Enrico Ciucci Giovanni Conti Nazzareno Corradini Luigi Damiani Antonio Doria Ulderico Fabiani Giuseppe Falappa Alberico Farabollini Alberico Farabollini Giovanni Faraoni Federico Fausti Alberico Fiorani Settimio Fossaroli Enrico Foglia Pietro Francioni Sante di-lui Genga luigi Genga Pietro Gigli Olino Gianfelici Antonio fu-nazz Gainfelici Antonio di-raff Giorgini Nazzareno Giannangeli Domenico Giannangeli Giovanni Guardati Antonio Lancioni Archindo Leonardi Leonardo Leonori Pietro Leonori Luigi(medaglia di bronzo) Longhi Luigi Luchetta Alessandro Marinsalta Nazzareno Mascambruni Ulderico Massei Giulio Matteucci Filippo Menichelli Domenico Migliozzi Nazzareno Oretta Federico Moretti Giuseppe Orazi Domenico di-ant Orazi Agusto Orazi Domeico di-pacif Orazzi Giovanni Orazi Vincenzo Pallotto Antonio Palmucci Benedetto Palombari Giuseppe Paoloni Durano Parisse Domenico Pascucci Pacifico Pelatelli Quinto Pesarini Nazzareno Petrocchi Antonio Petrocchi Pasquale Piermattei Roberto Pistacchi Luigi Prosperi Gioacchino Parenti Tito Raffaelli Alberto Renzi Giuseppe Ricci Nazzareno Roscioni Nazzareno Ruffini Pietro Rusca Romolo Santalucia Luigi Santalucia Nazzareno Scrigno Turiddu Sensini Pietro Senigaglia Raoul Silvani Edoardo Silvestrini Enrico Sparapani Antonio Spurio Agostino Stacchiotti Nazzareno Testa Filippo Trionfetti Enrico Trionfetti Luigi Vincenzetti Pietro Virgili Giovanni.

(prima lapide in marmo ai piedi della statua)
Treia ai suoi figli Caduti per la più grande Italia

(seconda lapide in marmo ai piedi della statua)
Alla memoria dei Caduti di tutte le guerre su tutti i fronti

(lapide in bronzo in basso a destra della statua)
XXIV MAGGIO MCMXV

(lapide in bronzo in basso a sinistra della statua)
IV NOVEMBRE MCMXVIII
Simboli:
In alto: simbolo della Città di Treia
In basso ai lati della statua: Iscrizioni di inizio e fine prima guerra mondiale
Statua in bronzo, rappresentante la Vittoria, che reca sulla mano destra una fiaccola. Dietro la statua, appoggiato a terra, c'è uno scudo.

Altro

Osservazioni personali:
NOTA STAFF-PIETRE: Questo monumento è stato censito dagli studenti dell'Ipsia F. Corridoni sede Macerata e dell'I.C. Paladini nell'ambito della prima edizione marchigiana del concorso Esploratori della Memoria.

Gallery