9649 - Monumento ai Caduti di tutte le guerre di Brusaporto

Obelisco quadrangolare in marmo di Zandobbio con quattro raffigurazioni in bronzo. Su tre facciate sono collocati dei rilievi bronzei simboli delle tre Armi: Esercito, Marina e Aviazione; sul lato nord è rappresentata l’Italia, Madre che sorregge il soldato morente. Sul basamento, anch’esso in lastre di marmo, è raffigurato lo stemma e l’incisione “Brusaporto ai suoi caduti”. Nel 1998 con il rifacimento della piazza è stato modificato il perimetro che circonda il monumento, mediante la posa di due lame di marmo che ricordano i ghiacciai dell’Adamello. Inoltre, nella parte opposta la chiusura del perimetro avviene mediante una seduta a semicerchio, che ricorda un’abside, dove ci si raccogliere per riflettere su quanto il monumento rappresenta e trasmette.
Lo stato di conservazione della pietra è ottimo, essa infatti si conserva intatto. Il 13/11/2014 con la Delibera di Giunta Comunale n. 78 è stato approvato il progetto di restauro e riqualificazione del monumento. Ad essa è seguita ristrutturazione della pietra.
L’opera fu realizzata dagli scultori Bassi e Monti di Alzano Lombardo.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Brusaporto
Indirizzo:
Piazza Vittorio Veneto, Brusaport
CAP:
24060
Latitudine:
-37.80761398306056
Longitudine:
144.9748992919922

Informazioni

Luogo di collocazione:
Collocato nel centro della piazza principale del paese, circondato da un’aiuola verde e ben illuminato da faretti
Data di collocazione:
12 Novembre 1967
Materiali (Generico):
Bronzo, Marmo
Materiali (Dettaglio):
Rilievi bronzei, Basamento in lastre di marmo.
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Ente pubblico territoriale (Comune di Brusaporto)
Notizie e contestualizzazione storica:
Inaugurato il 12 novembre 1967, così viene commentato in un articolo di giornale dell'Epoca " ... un'opera per la quale la popolazione ha riservato tutta la sua commossa attenzione , il monumento ai Caduti di tutte le guerre ricorda ai viventi e tramanda ai posteri la gratitudine di Brusaporto verso i suoi figli immolatisi nei due conflitti mondiali per un migliore destino della Patria". Tra le tante autorità civili, militari ed ecclesiali presenti all'inaugurazione, da segnalare il Prefetto di Bergamo dott. Mario Vegni, il sindaco di Brusaporto Pietro Cassotti, il parroco di Brusaporto don Paolo Rota, oltre ai due promotori che hanno fortemente voluto e si sono adoperati per la realizzazione del monumento: il Presidente della sezione locale Associazione Nazionale Combattenti e Reduci, Camillo Maffeis, e il capogruppo del gruppo locale Alpini, Giuseppe Rosse.

Contenuti

Iscrizioni:
BRUSAPORTO AI SUOI CADUTI
Simboli:
Su tre facciate sono collocati dei rilievi bronzei simboli delle tre Armi: Esercito, Marina e Aviazione; sul lato nord è rappresentata l’Italia, Madre che sorregge il soldato morente.

Altro

Osservazioni personali:
Censimento a cura di Riccardo Marise, 3Elsa

FONTI:

Sito del Comune di Brusaporto: http://www.comune.brusaporto.bg.it/home/

Brusaporto : profilo storico / a cura di Bruno Caccia, Vittorio Mora ; presentazione di Giulio Preda. Clusone : Ferrai, 1994

1915-2015 : ai Caduti di Brusaporto : una storia, non solo un nome
[S.l. : s.n.], 2015 (San Paolo d'Argon : Tecnograff)

Gallery