5344 - Monumento in ricordo dell’eccidio di Valla di San Terenzo Monti (Fivizzano)

Il monumento, eseguito dallo scultore Pietro Cascella, ricorda la strage di San Terenzo Monti del 19 agosto 1944; realizzato completamente in marmo bianco di Carrara, è costituito da una colonna sormontata da elementi geometrici di forma irregolare, rappresentanti un fiore stilizzato.  A poca distanza, su un piccolo cippo di marmo bianco, è la dedica dei cittadini di San Terenzo alle vittime della strage e l’esortazione al passante ad ascoltare la loro muta invocazione.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
San Terenzo Monti
Indirizzo:
Località "I Pini"
CAP:
54013
Latitudine:
44.174620397520705
Longitudine:
10.052507120376617

Informazioni

Luogo di collocazione:
Il monumento è adiacente ad un campo di ulivi a circa 200 m. dal Museo dell'eccidio.
Data di collocazione:
1996
Materiali (Generico):
Marmo
Materiali (Dettaglio):
Monumento e cippo in marmo bianco di Carrara
Stato di conservazione:
Buono
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Fivizzano
Notizie e contestualizzazione storica:
Il monumento, che si trova nella località di San Terenzo denominata "I Pini", adiacente ad un campo di ulivi, a circa 200 metri dal Museo dell'eccidio, ricorda le vittime innocenti dell'eccidio di Valla di San Terenzo Monti, avvenuta il 19 agosto 1944. I particolari terribili e agghiaccianti di quella strage ci sono stati descritti dettagliatamente dal sig. Roberto Oligeri, guida preziosa della nostra visita didattica nelle frazione fivizzanese. Numerose informazioni si possono ricavare anche dal sito http://www.storiaxxisecolo.it/dossier
Il monumento, il cui marmo fu donato dalla ditta Franco Cattani, è stato scolpito da Pietro Cascella nel 1996, come riportato sul cippo posto a poca distanza.

Contenuti

Iscrizioni:
(sul cippo)
PASSANTE ASCOLTA
LA MUTA INVOCAZIONE
DELLE VITTIME
INNOCENTI DEL
NAZIFASCISMO

I CITTADINI DI SAN TERENZO
POSERO A PERENNE RICORDO
A.D. 1996

(sulla lastra)
SCULTORE PIETRO CASCELLA
OPERA ESEGUITA
DALLO STUDIO
LIBORIO VIZZONI
CON MARMO DONATO
DALLA DITTA
FRANCO CATTANI
Simboli:
Il fiore stilizzato che si innalza è simbolo di rinascita e di vita tra le macerie e la morte dell'eccidio.

Altro

Osservazioni personali:
Il sig. Roberto Oligeri ci ha comunicato che l'Amministrazione comunale di Fivizzano ha individuato nel periodo che va dal 1° al 7 maggio 2016 la “Settimana della Memoria”, in ricordo degli eccidi nelle frazioni del comune di Fivizzano da parte dei nazisti.
In questo frangente, il comune poserà una segnaletica commemorativa all’ingresso delle frazioni di Vinca, Tenerano, San Terenzo Monti-Bardine e Mommio, paesi dove i nazisti hanno perpetrato stragi a danno dei civili durante la seconda guerra mondiale.
Dunque sarà “costruito” un percorso, definibile come “Sentieri della Memoria”, che vedrà, in località “I Pini” di San Terenzo Monti, in prossimità del monumento ai Caduti realizzato da Pietro Cascella, la sistemazione di un “Videorama”, attraverso il quale si individueranno i luoghi in cui sono avvenuti gli eccidi, il numero delle vittime e gli spostamenti dei soldati nazisti nei momenti precedenti la Liberazione. Il testo riportato sui cartelli sarà tradotto anche in inglese, dati gli innumerevoli visitatori stranieri che ogni anno soggiornano nei nostri borghi. Inoltre, sempre sui cartelli, sarà stampato un “Qr-Code” traducibile con lo smartphone, così da rendere attuale la tecnologia per la comunicazione nei confronti delle nuove generazioni.

Gallery