441 - Sacrario Martiri delle Foibe a Basovizza

Dichiarata monumento nazionale nel 1992, la Foiba di Basovizza nel maggio 1945 fu teatro di esecuzioni di civili e militari italiani, arrestati dalle truppe jugoslave d’occupazione. E’ divenuta oggi il principale memoriale – simbolo per i familiari degli infoibati e dei deportati deceduti nei campi di  concentramento in Jugoslavia e delle associazioni degli italiani esuli  dall’Istria, da Fiume e dalla Dalmazia, che qui ricordano le vittime delle  violenze del 1943-1945.La Foiba di Basovizza è in realtà un pozzo minerario, scavato all’inizio del ventesimo secolo per intercettare una vena di carbone e presto abbandonato per la sua improduttività divenendo nel maggio del 1945 luogo di esecuzioni. Dopo una radicale ristrutturazione, il sacrario nel 2008 è stato dotato anche di un centro di documentazione gestito dalla Lega Nazionale in collaborazione con il Comune di Trieste.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Basovizza
Indirizzo:
SS 14
CAP:
34149
Latitudine:
45.63440580614171
Longitudine:
13.864316940307617

Informazioni

Luogo di collocazione:
Altura carsica limitrofa Trieste
Data di collocazione:
Pozzo minerario inizi XX secolo; 1945 periodo delle esecuzioni; 1980 foiba riconosciuta di interesse nazionale; 10/02/2007 inaugurazione nuovo sacrario
Materiali (Generico):
Bronzo, Marmo, Ottone, Pietra, Altro
Materiali (Dettaglio):
I materiali sono riferiti alle Pietre della Memoria (cippi, lastre e steli) presenti nell'area della foiba.
Sono individuabili cippi, lastre e steli in pietra con elementi in bronzo ed ottone. E' di ferro il grosso coperchio che chiude la cavità.
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Trieste - Lega Nazionale di Trieste
Notizie e contestualizzazione storica:
FONTE: www.lefoibe.it (sito a cura della Lega Nazionale di Trieste)
Nel 1980, in seguito all'intervento delle associazioni combattentistiche, patriottiche e dei profughi istriani-fiumani-dalmati, il pozzo di Basovizza e la foiba n.149 vennero riconosciute quali monumenti d'interesse nazionale.
Il monumento consiste in una grossa lastra (posta a copertura del pozzo) segnata da una grande croce. A sinistra un cippo ad opera di Tristano Alberti, rappresentante la sezione della cavità con alcune quote delle probabili stratificazioni, al cui centro è appesa una lampada votiva in bronzo collocata dall'Opera mondiale lampade della fraternità. All'interno del recinto, sono stati collocati in tempi successivi altri cippi, lastre commemorative e steli ed un pilo porta-bandiera donati dalle associazioni d'arma e dalle organizzazioni degli esuli giulianodalmati. Sono presenti infine due targhe: una individua il punto dove è custodito un elenco degli scomparsi in seguito alle deportazioni, l'altra ricorda le visite dei presidenti della Repubblica italiana.

FONTE: http://it.wikipedia.org/wiki/Foiba_di_Basovizza
Il 10 febbraio 2007 dopo una serie di lavori di recupero e di restauro dell'area monumentale presso la foiba di Basovizza è stato ufficialmente inaugurato il nuovo sacrario in onore dei martiri delle foibe.

Contenuti

Simboli:
Cippo rappresentante la sezione interna della foiba: è presente una croce posta sopra alla rappresentazione della cavità.
Cippo Federazione Grigioverde: è inciso un militare con fucile
Cippo ai Finanzieri caduti: in bassorilievo è presente il simbolo della Guardia di Finanza
Lastra ai Finanzieri caduti: è presente il simbolo della Repubblica Italiana
Cippo ai Poliziotti caduti e infoibati: Una croce sovrasta lo stemma della Polizia di Stato
Stele Anvcg: stemma dell'Associazione
Una grossa croce sovrasta la copertura della cavità

Altro

Osservazioni personali:
Il materiale fotografico è stato fornito dai soci dell'Anmig Umbria, che hanno visitato la Foiba di Basovizza in occasione del viaggio della memoria che si è tenuto nel 2013.
Link utili per approfondimenti:
http://www.foibadibasovizza.it/
http://it.wikipedia.org/wiki/Foiba_di_Basovizza
http://www.retecivica.trieste.it/triestecultura/new/musei/foiba_basovizza/
http://www.trieste.com/vacanze/luoghi/foibadibasovizza.html

Gallery