Progetto

Il progetto nazionale Pietre della Memoria ha lo scopo di censire e catalogare monumenti, lapidi, lastre commemorative, steli, cippi e memoriali che ricordano fatti e persone legati alla prima e seconda guerra mondiale e guerra di Liberazione.

Il Progetto nazionale Pietre della Memoria

Il progetto nazionale Pietre della Memoria, messo a punto dal Comitato regionale umbro dell’ANMIG (Associazione Nazionale fra Mutilati e Invalidi di Guerra e Fondazione), poi esteso a livello nazionale, consiste in primo luogo nel censimento di monumenti, lapidi, lastre commemorative, steli, cippi e memoriali presenti nel territorio nazionale che ricordano prima e seconda guerra mondiale e guerra di Liberazione. Il progetto, che ha come fine la conservazione della memoria storica del territorio, parte appunto dalle pietre che ricordano eventi, luoghi, date, nomi di tutto ciò che è successo nelle regioni italiane o riguarda i cittadini negli anni delle due guerre. Tutto il materiale raccolto, catalogato e ordinato per schede omogenee, sarà pubblicato su questo sito che vuole anche essere facile e utile strumento di consultazione per storici e studenti. Il progetto pilota partito dall’Umbria è in fase di attuazione in tutta Italia in collaborazione, tra gli altri, con le varie realtà associative, enti pubblici ed uffici scolastici regionali presenti nel territorio.
L’ANMIG ha predisposto una scheda tipo per catalogare e pubblicare i reperti censiti. Nella scheda è specificata la tipologia del reperto (monumento, lapide, stele, cippo, etc..); il luogo di collocazione; il testo delle iscrizioni completo con nomi; fotografie del reperto; il tipo di materiale utilizzato; lo stato di conservazione; l’ente preposto alla conservazione. Di particolare importanza è la segnalazione delle coordinate geografiche che attraverso il motore di ricerca interno a questo sito permetteranno anche la localizzazione visiva sulla mappa consultabile con un link. Il progetto è aperto ad aggiornamenti continui essendo il sito interattivo, con la possibilità dei visitatori di inserire nuove schede e nuovi documenti.

Come partecipare

Il progetto Pietre della Memoria è aperto alla collaborazione di chiunque voglia partecipare al censimento, quindi alla localizzazione e schedatura della “pietre” disseminate nel territorio italiano che ricordano fatti e nomi legati agli eventi della prima e seconda guerra mondiale. Esploratori della Memoria per elezione sono gli studenti cui è dedicato un apposito ed esclusivo concorso, ma ciascun cittadino può diventare Esploratore della Memoria individuando le pietre (monumento, lapide, cippo o stele), fotografandole e reperendo le notizie essenziali indicate secondo un semplice ma preciso schema predisposto. Una delle caratteristiche più innovative del censimento consiste nella possibilità di localizzare esattamente il reperto attraverso le coordinate geografiche (latitudine e longitudine facilmente individuabili con uno strumento dotato di gps come il navigatore per auto o telefoni mobili di ultima generazione) che saranno indicate nella schede. Rendere pubblica attraverso questo sito la mappa delle “pietre”, con le foto, le iscrizioni, i nomi, brevi notizie sul contesto storico e la localizzazione agevolerà anche l’indispensabile opera di conservazione dei siti e dei reperti individuati. Le modalità di partecipazione al progetto sono di seguito indicate…

  1. Esplora

    anmig-pietre-della-memoria-website-progetto-searchSei in giro per la tua città e vedi un monumento? Ti cade l’occhio su una lapide appesa ad un muro? Vai a fare una passeggiata in montagna e ti imbatti in un cippo o una stele? Fai il curioso, fermati un attimo e guarda di cosa si tratta. Se è una pietra che ricorda fatti o persone inerenti prima o seconda guerra mondiale, hai la possibilità di diventare un Esploratore della Memoria. Una persona benemerita, cioè, che può aiutare storici, studiosi, studenti e chiunque abbia a cuore la memoria e il patrimonio storico. Intanto scatta una foto (anzi più foto da varie posizioni) e prendi l’indirizzo. Poi, con più calma, approfondirai chiedendo informazioni a gente o istituzioni del luogo.

  2. Contattaci

    anmig-pietre-della-memoria-website-progetto-contactDopo aver scoperto una pietra della memoria scrivici subito, usando l’apposita sezione nella pagina dei contatti, per renderci partecipi della tua esplorazione. Non pensare . Anche se la pietra è già censita (fai il controllo con il motore di ricerca del sito), puoi comunque dare un contributo importante aggiungendo particolari o qualche foto migliore che arricchirà la fotogallery. Dunque, visto che sei una persona curiosa e interessata a contribuire al progetto Pietre della Memoria, contattaci e ti verranno fornite le informazioni che desideri. Un incaricato ti risponderà il prima possibile.

  3. Compila

    anmig-pietre-della-memoria-website-progetto-writeAppena avrai manifestato la volontà di collaborare e le tue credenziali saranno ritenute valide, ti verrà assegnata una password che ti consentirà di entrare nel pannello di immissione dei dati per compilare la scheda della pietra che hai censito, inserendo anche una o più foto. La compilazione della scheda è facile, ci sono campi già stabiliti (controlla prima le informazioni necessarie nelle schede già pubblicate per renderti conto). Anche la localizzazione geografica è semplice: se hai un telefono con gps o un navigatore e sei davanti alla pietra prendi le coordinate, altrimenti nell’apposito campo nella scheda utilizza l’indirizzo . E se hai qualche dubbio consulta le faq.