10364 - Cippo a Francesco Sciucchi e Antonio Aceto – Bucchianico (CH)

Cippo con base cubica, su cui è posta la dedica ai Caduti, sormontata da una croce. E’ dedicato al sacrificio di Francesco Sciucchi e di Antonio Aceto trucidati dai nazisti durante la seconda guerra mondiale.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Strada Statale 81 "Piceno Aprutina" al km 150
CAP:
66011
Latitudine:
42.32054902965918
Longitudine:
14.183360228420838

Informazioni

Luogo di collocazione:
Lato strada
Data di collocazione:
08/11/1945
Materiali (Generico):
Marmo, Pietra
Materiali (Dettaglio):
Informazione non reperita
Stato di conservazione:
Buono
Ente preposto alla conservazione:
Informazione non reperita
Notizie e contestualizzazione storica:
Francesco Sciucchi (Chieti, 1908) si laureò in medicina nel 1933 e fu ufficiale medico durante la seconda guerra mondiale. Dopo la caduta del fascismo decise di raggiungere le formazioni partigiane insieme con Antonio Aceto (agricoltore). L'8 novembre 1943, su delazioni di spie locali, essi vennero catturati e fucilati dai nazisti sulla S.S. 81 al Km 150 nel territorio di Bucchianico.
I nomi di Sciucchi e Aceto sono anche ricordati sia sulla Lapide in Chieti dedicata ai Partigiani Chietini caduti nel 1943-1944 che sul Monumento ai Caduti nelle due guerre mondiali presente nella contrada di Santa Barbara di Chieti.

Contenuti

Iscrizioni:
LA MATTINA DELL’8 NOVEMBRE 1943
DOTT. FRANCESCO SCIUCCHI
ED ANTONIO ACETO
VENDUTI ALLA BESTIALE FEROCIA GERMANICA
DA ESAGRANDA PROGENIE DI CAINO E DI GIUDA
EBBERO VIOLENTEMENTE SPEZZATA LA VITA
NEL RIGOGLIO DELLA LORO GIOVINEZZA
INZUPPANDO DEL LORO PURISSIMO SANGUE
SENZA PROCESSO E CRISTIANO CONFORTO
QUESTE ZOLLE
SULLE QUALI SI COMPI’ IL LORO MARTIRIO
VIII – IX - MCMXLV
Simboli:
Non sono presenti simboli. La parte superiore del cippo, scolpita, rappresenta una croce.

Altro

Osservazioni personali:
Informazione non reperita

Gallery