6890 - Cippo ad Alfonso Casati – Usmate

Cippo in pietra in memoria di Alfonso Casati, su cui è apposta una lastra in metallo che riporta il testo seguente:
“In ricordo di ALFONSO CASATI (1918-1944).
Caduto nella guerra di liberazione combattendo contro i nazifascisti.
Medaglia d’oro al valor militare.
25 aprile 2012”

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Via Milano
CAP:
20865
Latitudine:
45.651724
Longitudine:
9.36129

Informazioni

Luogo di collocazione:
Area verde collocata tra via Milano e via Casati.
Data di collocazione:
25/4/2012
Materiali (Generico):
Pietra, Altro
Materiali (Dettaglio):
Colonna in pietra a forma di parallelepipedo sulla quale è applicata una lastra in metallo.
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Usmate.
Notizie e contestualizzazione storica:
Alfonso Casati era figlio unico di Alessandro Casati (che nel 1923 sarebbe stato senatore del regno) e Leopolda (nobildonna) nacque nel palazzo di Casati stampa a Milano.
Studente venne chiamato alle armi nel 1941 per obbligo di leva ed ammesso al corso preparatorio . Nel 1942 conseguì la promozione a sergente e nel 1943, ottenne la promozione come sottotenente.
Volontario di guerra di redenzione contro il nemico , durante arduo ciclo operativo dava prove di altissima abnegazione e sprezzo del pericolo.
Comandante di un plotone, nel corso di un combattimento si lanciava alla testa dei propri uomini in attacchi e contrattacchi contro importanti posizioni difese da nuclei tedeschi,riuscendo dopo una cruenta lotta ad eliminare la resistenza avversaria . In una successiva azione si offriva di partecipare ad una impresa per la conquista di un centro abitato presidiato dal nemico.
Determinatasi una sosta nell’attacco a causa del fuoco della difesa , non esitava a portarsi con un nucleo di animosi in zona scoperta allo scopo di attirare su di sé l’attenzione ed agevolare col fuoco delle proprie armi i movimenti degli attaccanti . Benchè segnò la reazione tedesca e conscio del sacrificio non desisteva dal nobile intento ed ergendosi in mezzo al fragore della battaglia continuava la propria azione infliggendo perdite notevoli all’avversario mentre il successo coronava l’azione. Colpito a morte continuava a incitare con la parola e col gesto i propri uomini alla lotta offrendo a tutti l’esempio di un eroico trapasso.

Contenuti

Iscrizioni:
sulla lastra di metallo:
In ricordo di ALFONSO CASATI (1918-1944).
Caduto nella guerra di liberazione combattendo contro i nazifascisti.
Medaglia d'oro al valor militare.
25 aprile 2012
Simboli:
Stemma del comune di Usmate Velate.

Altro

Osservazioni personali:
Al milite Alfonso Casati è stata dedicata la scuola primaria "Alfonso Casati" situata nel comune di Usmate Velate, in via Fiume.

Gallery