6897 - Cippo alla memoria di Enrico Mandelli e Pietro Ripamonti.

Cippo in pietra dalle linee curve, in memoria di Enrico Mandelli e Pietro Ripamonti
che sacrificarono la vita per la riconquista della libertà, 26/04/1945.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Intersezione tra Strada Provinciale 72 e Strada provinciale 342.
CAP:
23885
Latitudine:
45.73432188965485
Longitudine:
9.418038315283184

Informazioni

Luogo di collocazione:
Area verde , si affaccia sulla strada provinciale 72 a Calco in località Vescuria.
Data di collocazione:
Informazione non reperita
Materiali (Generico):
Pietra
Materiali (Dettaglio):
Il cippo è realizzato completamente in pietra di un colore grigio scuro venato.
Il basamento risulta , per la maggior parte grezzo, all'apice termina con una lavorazione a forma di fiamma viva.
Stato di conservazione:
Buono
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Calco.
Notizie e contestualizzazione storica:
In occasione de Consiglio Comunale del 20 luglio 2016, si ricorda quanto raccontato dal testimone Remo Lavelli in merito al fatto accaduto il 26 aprile 1945 a Calco , precisamente nella zona chiamata "Curvone dello sport":
Il sig. Remo Lavelli, diciannovenne, era a bordo di un camion diretto da Airuno verso Calco che ha incrociato, nella località sopra citata, una colonna tedesca in viaggio verso Lecco:
"Come ci vedono..... -ricorda il Lavelli - il mitragliere scende all'interno dell'autoblinda e si prepara a sparare. Il Mandelli (Enrico, che era in cabina con Pietro Ripamonti) tenta disperatamente di svoltare verso Bergamo, ma la manovra non riesce.
Il camion si rovescia facendo cadere tutti gli occupanti nella cunetta adiacente la strada, imprigionando i due in cabina.
L'autoblinda apre un intenso fuoco sul camion che, complice anche un fusto di benzina che avevamo di scorta, prende fuoco carbonizzando i due giovani intrappolati in cabina."

Contenuti

Iscrizioni:
sul cippo:
In memoria di Enrico Mandelli e Pietro Ripamonti
che sacrificarono la vita per la riconquista della libertà, 26/04/1945.
Simboli:
Non sono presenti simboli particolari.

Altro

Osservazioni personali:
Durante la ricerca è stata riportata la testimonianza diretta del sig. Remo Lavelli protagonista sopravvissuto all'evento e recentemente scomparso.

Gallery