9697 - Cippo alla Resistenza di Acqui Terme

Cippo in marmo con basamento a parallelepipedo sormontato da colonna cilindrica. Sul basamento è raffigurata Santa Barbara; sul lato destro iscrizione in rilievo dedicata ai combattenti acquesi e all’artigliere Conte Arturo Benvenuto Ottolenghi.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Piazza Don Piero Dolermo
CAP:
15011
Latitudine:
44.677312
Longitudine:
8.469733

Informazioni

Luogo di collocazione:
In un parcheggio
Data di collocazione:
Informazione non reperita
Materiali (Generico):
Marmo
Materiali (Dettaglio):
Cippo in marmo
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Acqui Terme
Notizie e contestualizzazione storica:
9 settembre 1943
Il primo atto di resistenza ai nazifascisti ad Acqui.
La caserma di Cesare Battisti ospita il II Reggimento Artiglieria di Corpo d’Armata. Il presidio, lasciato senza disposizioni, assediato, dopo una strenua difesa, si arrende alle truppe tedesche; durante la mattinata molta gente si raduna spontaneamente davanti alla caserma. Quando è chiaro che i tedeschi hanno vinto, la rabbia esplode inaspettata: sotto la spinta di donne e uomini, i tedeschi indietreggiano, il cordone di guardia è travolto. Le donne aprono le camerate, i soldati escono e si dirigono in maggior parte verso il borgo Pisterna. Qui gli abitanti del quartiere si distinguono per la solidarietà manifestata verso quei giovani: l’avversione al nazifascismo può diventare finalmente iniziativa concreta già nel fornire abiti civili a chi deve subito disfarsi della divisa; molti di quei giovani prendono la via della montagna.

Contenuti

Iscrizioni:
"I COMBATTENTI
ACQUESI"
IL GRANDE CUORE
DELL’ARTIGLIERE
CONTE ARTURO
BENVENUTO
OTTOLENGHI
Simboli:
Simbolo degli artiglieri; Santa Barbara con in mano un calice e un ramo di palma.

Altro

Osservazioni personali:
Informazione non reperita

Gallery