1538 - Lapide a Giuseppe Marivittori – Capitone di Narni (TR)

Lapide in pietra alla memoria di Giuseppe Marivittori, operaio capitonese appartenente ai G.A.P. della Brigata “Gramsci”, morto il 13 giugno 1944 durante un tentativo di sminamento. Sulla destra della lapide è scolpita in bassorilievo l’effigie di Marivittori circondata da una corona d’alloro.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Capitone
Indirizzo:
Piazza Santa Maria
CAP:
05035
Latitudine:
42.57376045985773
Longitudine:
12.475837469169164

Informazioni

Luogo di collocazione:
Facciata di una casa nella piazzetta del paese di Capitone
Data di collocazione:
27/01/1946
Materiali (Generico):
Pietra
Materiali (Dettaglio):
Informazione non reperita
Stato di conservazione:
Buono
Ente preposto alla conservazione:
Informazione non reperita
Notizie e contestualizzazione storica:
Giuseppe Marivittori, operaio appartenente ai G.A.P. della Brigata Garibaldina "Gramsci", perse la vita il 13 giugno 1944 mentre, insieme al compagno Ernesto Rotini, tentava di rimuovere le mine che i tedeschi seminavano dietro di loro sulla strada di Capitone, per permettere agli Inglesi di avanzare verso nord.
Ai due partigiani capitonesi è dedicato anche un cippo posto sul luogo della loro morte, lungo la Strada Capitonese, e già presente in Pietre della Memoria.

Contenuti

Iscrizioni:
MARIVITTORI GIUSEPPE
PER L'IDEALE
CUI VISSE L'ANIMO SUO
NON CONOBBE OSTACOLI
ALLA SUA FEDE
SACRIFICò LA VITA

13-6-1944 COM 27-1-1946
Simboli:
Corona d'alloro in bassorilievo che circonda l'effigie di Marivittori.

Altro

Osservazioni personali:
Informazione non reperita

Gallery