1064 - Lastra al bersagliere Giorgio Barletta

Lastra commemorativa in marmo dedicata al bersagliere Giorgio Barletta, cittadino anconetano, combattente per la liberazione della Patria dai tedeschi, durante la seconda guerra mondiale.

 

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Via Palestro, 3
CAP:
60100
Latitudine:
43.6169119
Longitudine:
13.512336600000026

Informazioni

Luogo di collocazione:
Parete sinistra dell'arco della scalinata che conduce da via Palestro a via Oberdan
Data di collocazione:
02/02/2013
Materiali (Generico):
Marmo
Materiali (Dettaglio):
Lastra in marmo con scritte incise di colore nero.
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Ancona
Notizie e contestualizzazione storica:
Giorgio Barletta nacque ad Ancona l’11 luglio 1922 e in questa città si è spento nel 2002. E’ stato avvocato, patrocinante in Cassazione, magistrato onorario al Tribunale dei Minori di Ancona. Ha scritto su “Voci Nostre” e su “Riguleto”, sia in lingua sia in dialetto molti spaccati della sua esperienza di militare e civile.
Milite della Croce gialla e barelliere Unitalsi (di cui divenne presidente della sezione anconetana) Barletta nel 1943 iniziò l’addestramento nei bersaglieri a Marostica (Vicenza) e venne quindi assegnato al LI° Battaglione Bersaglieri d’Istruzione.

Trasferito in Puglia il Battaglione, Barletta partecipò alla battaglia in difesa di Bari contro i tedeschi, nel giorno successivo alla dichiarazione dell’armistizio. Battaglia che vide la vittoria dei bersaglieri. Dopo qualche mese e numerose altre azioni di guerra, partecipò alla epica Battaglia sul massiccio di Montelungo dove rimase gravemente ferito e che gli valse la Croce al Valor militare sul campo.
L’intitolazione della scalinata di via Palestro –sollecitata dall’Associazione nazionale bersaglieri- rappresenta un riconoscimento per i valori rappresentati da Giorgio Barletta e per la città che gli ha dato i Natali.

Contenuti

Iscrizioni:
A RICERCAR LA PATRIA SMARRITA...
Il 51° Btg Bersaglieri AUC il 9 settembre 1943, all'indomani dell'armistizio,
difendeva il porto di Bari dalle truppe germaniche contribuendo a liberare
definitivamente la città. Tra l'8 ed il 16 Dicembre 1943 conquistava Montelungo,
ultimo caposaldo tedesco prima di Cassino, dando inizio con il proprio sangue
alla ricostituzione dello Esercito Italiano e dimostrando la volontà degli Italiani
di combattere a fianco degli alleati per la liberazione della Patria.
Il bersagliere Giorgio Barletta, nostro concittadino, era uno di questi.
Ancona 2 febbraio 2013
COMUNE DI ANCONA
ASSOCIAZIONE REDUCI 51° Btg Bersaglieri AUC Montelungo 1943
Simboli:
Non sono presenti simboli

Altro

Osservazioni personali:
Un po' nascosta e poco conosciuta.

Gallery