4071 - Monumento ai Caduti brasiliani nella seconda guerra – Abetaia di Gaggio Montano

È un monumento progettato da Mary Vieira nel 1996 ed è stato collocato alla Guanella nel 2001. Ha una base di marmo nero, due archi bianchi di granito che si intrecciano e appoggiano sulla base nera e a qualche metro troviamo una lapide con delle incisioni. Il monumento è collocato sulla linea gotica, una linea difensiva che si sviluppava dal Tirreno all’Adriatico e che coinvolgeva anche l’Appennino bolognese. Il fronte di guerra si fermò qui per tutto l’autunno-inverno 1944-’45, con una parte del territorio già liberata e un’altra ancora sotto l’occupazione nazi fascista.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Frazione Abetaia, località Guanella
Indirizzo:
CAP:
40041
Latitudine:
44.2110444
Longitudine:
10.962862599999994

Informazioni

Luogo di collocazione:
Area verde
Data di collocazione:
2001
Materiali (Generico):
Bronzo, Marmo, Altro
Materiali (Dettaglio):
Ha una base nera in marmo, due archi bianchi in granito, una lapide in marmo e alcune targhe commemorative in bronzo e ferro
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Informazione non reperita
Notizie e contestualizzazione storica:
Questo monumento è stato progettato da Mary Vieira nel 1996 è collocato alla Guanella nel 2001 per ricordare le vittime della guerra dove sono caduti tantissimi brasiliani che hanno cercato di conquistare la "cima imprendibile"
http://www.bibliotecasalaborsa.it/cronologia/bologna/1944/1444
I soldati brasiliani della FEB attaccano le difese tedesche sul Monte Castello, sopra Gaggio Montano, in condizioni atmosferiche proibitive. Riportano notevoli perdite (146 caduti), anche per un bombardamento prematuro dell'artiglieria americana. Nell'azione di conquista dell'Abetaia muoiono 17 soldati in una sola compagnia (I 17 dell'Abetaia). E' solo l'ultimo di una serie di vani assalti (i precedenti il 24 e il 29 novembre, con 416 caduti) portati dai brasiliani e dai soldati americani della 45a Task Force. Il corpo di spedizione brasiliano (FEB) è formato da una divisione di fanteria (circa 25.000 uomini di cui 15.000 combattenti) appoggiata da una piccola forza aerea. Giunta in Italia nel luglio 1944, al comando del generale J. B. Mascarenhas de Morais, la FEB è stata aggregata al 4° Corpo della V Armata americana. Ha iniziato la sua campagna militare in settembre nella zona di Camaiore e in Garfagnana e dai primi giorni di novembre è stata trasferita nell'Alto Reno, con l'obiettivo primario della conquista di Monte Castello. Il caposaldo tedesco, tenuto da fanti della 232a divisione Tridente, formata di veterani del fronte russo e da giovani reclute della regione di Francoforte al comando del gen. von Gablenz, resisterà per tutto l'inverno e sarà conquistato solo nel febbraio 1945, nell'ambito del Piano Encore. Un monumento della scultrice Mary Vieira alla Guanella ricorda il sacrificio dei "pracinhas" (soldatini) carioca sulla "cima imprendibile".

Contenuti

Iscrizioni:
Ecco ciò che troviamo scritto sulla lapide:" Con l'Alto Patrocinio del Ministero della cultura del Brasile e l'ausilio della petrobras e della telebrass è stata realizzata questa opera monumentale progettata da Mary Vieira a Milano nel 1996 e conclusa nel 2001 in memoria degli eroi brasiliani di Montecastello"
Simboli:
Informazione non reperita

Altro

Osservazioni personali:
È un momento davvero stupendo e mi sembra giusto ricordare molte persone morte su quella cima imprendibile. L’itinerario della linea gotica è di grande interesse storico naturalistico.

Gallery