8999 - Monumento al S. Ten. Ugo Niutta e alla M.O.V.M. alla Bandiera – Aeroporto Militare – Capodichino

Monumento composto da due lapidi affiancate di forma rettangolare riportanti le motivazioni della Medaglia d’Oro al Valo Militare conferita al S. Ten. Ugo Niutta (3 luglio 1916) e quella conferita alla Bandiera dell’Aeronautica Militare (5 maggio 1945).

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Aeroporto Militare Capodichino
Indirizzo:
Viale U. Maddalena, 9
CAP:
80144
Latitudine:
40.875301509077744
Longitudine:
14.279678463935852

Informazioni

Luogo di collocazione:
Piazzale Ingresso Principale Aeroporto Militare
Data di collocazione:
02/02/1959
Materiali (Generico):
Bronzo, Pietra, Altro
Materiali (Dettaglio):
Travertino per le due lapidi e il rivestimento; mattoni pieni per l'ossatura del monumento; calcestruzzo cementizio per le fondamenta; bronzo per le lettere delle iscrizioni
Stato di conservazione:
Buono
Ente preposto alla conservazione:
Ministero della Difesa - Comando Aeroporto "Ugo Niutta" Napoli-Capodichino
Notizie e contestualizzazione storica:
Il monumento è stato costruito dal Distaccamento Direzione Demanio 2^ R.A., Direzione Lavori di Napoli, il 2 febbraio 1959.

Contenuti

Iscrizioni:
MEDAGLIA D'ORO
AL V.M.
UGO NIUTTA
SOTTOTENENTE
BTG. SQUADRIGLIE AVIATORI
PILOTA D'AEROPLANO, DURANTE
UNA RICOGNIZIONE AEREA NELLE
LINEE AVVERSARIE, INCONTRATI
DUE VELIVOLI NEMICI LI AGGRED-
IVA RIPETUTAMENTE, COSTRINGEN-
DONE UNO A PRECIPITOSA DISCE-
SA. ATTACCATO, IN CONDIZIONI
SVANTAGGIOSE, DALL'ALTO SO-
STENNE CON INDOMITO ARDIRE
LA LOTTA. ESSENDO STATO COL-
PITO A MORTE L'OSSERVATORE,
NELL'IMPOSSIBILITÀ ORMAI DI
CONTINUARE L'IMPARI LOTTA,
SORVOLANDO A BASSA QUOTA
LE TRINCEE NEMICHE E SFIDAN-
DO CON INDOMITA FIEREZZA IL
FUOCO DELLE MITRAGLIATRICI,
TENTÒ DI GUADAGNARE LE NO-
STRE LINEE.
COLPITO A MORTE EGLI STESSO
E PERDUTA OGNI CONOSCENZA,
ANDAVA CON L'APPARECCHIO
CONTRO UN BANCO ROCCIOSO E
VI LASCIAVA GLORIOSAMENTE
LA VITA. CIELO DI BORGO VAL SUGANA,
3 LUGLIO 1916

MEDAGLIA D'ORO
CONFERITA ALLA
BANDIERA
DELL'AERONAUTICA
MILITARE
IN CINQUE ANNI DI GUERRA APER-
TA E DI LOTTA CLANDESTINA, PRI-
MA AL CIMENTO SU TUTTI I FRON-
TI E IN TUTTE LE BATTAGLIE, HA
SAPUTO IMPIEGARE I PROPRI AEREI
FIN ED OLTRE L'USURA DELLA
GUERRA E DEL TEMPO, IMMOLAN-
DO UN TERZO DEI PILOTI E SPECIA-
LISTI DI SQUADRIGLIA; QUATTRO
MEDAGLIE D'ORO AGLI STORMI,
CENTOCINQUANTUNO MEDAGLIE
D'ORO ALLA MEMORIA ED AI VI-
VENTI, INNUMEREVOLI MEDAGLIE
D'ARGENTO, DI BRONZO E CROCI DI
GUERRA AL VALORE ATTESTANO
L'EROISMO DELL'ARMA E LA SUA
DEDIZIONE ALLA PATRIA; HA FAT-
TO DEL CIELO D'ITALIA UN SACRA-
RIO DI EROI CHE AMMANTA DI GLO-
RIA LA NAZIONE TUTTA A INCITA-
MENTO PER LE GENERAZIONI FU-
TURE.
CIELI DEL MEDITERRANEO, DEL-
L'AFRICA, DELL'ORIENTE, 10 GIU-
GNO 1940 - 8 SETTEMBRE 1943
CIELI DELLA GRECIA, FRONTI
DELLA RESISTENZA, 8 SETTEM-
BRE 1943 - 5 MAGGIO 1945
Simboli:
Informazione non reperita

Altro

Osservazioni personali:
Informazione non reperita

Gallery