119 - Monumento allievi Lucarini

Monumento presso l’ex collegio Lucarini agli allievi Caduti nella prima guerra mondiele. Il monumento si compone di un’alta scogliera, in cima alla quale sostano due aquile in bronzo atteggiate  come al termine di un lungo volo. Una grande targa, pure in bronzo, mostra Don Bosco in mezzo ad uno stuolo di ragazzi. Ai piedi della scogliera un fante, in bronzo, con bandiera, in atteggiamento di richiamo e di incitamento.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Trevi
Indirizzo:
Via Lucarini
CAP:
06039
Latitudine:
42.878802
Longitudine:
12.746700000000033

Informazioni

Luogo di collocazione:
A ridosso dell’ex convento di S. Francesco,una volta Collegio salesiano Lucarini
Data di collocazione:
4 luglio 1925
Materiali (Generico):
Bronzo, Pietra
Materiali (Dettaglio):
Informazione non reperita
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Trevi, coadiuvato da volontari dell’Unione ex allievi di Don Bosco
Notizie e contestualizzazione storica:
Ampia documentazione in http://www.protrevi.com/protrevi/Caduti01.asp

Contenuti

Iscrizioni:
In un masso ai piedi del monumento sono scolpite le parole attribuite al Caduto Capitano Loreto Starace:
AI COMPAGNI CADUTI
PER UN' ITALIA PIU' GRANDE E PIU' PURA
GLI EX ALLIEVI DEL COLLEGIO LUCARINI
4 LUGLIO1925

Cap.no Loreto Starace di Castellammare di Stabia, Cap.no Nevi Raffaele da Montecastrilli, Ten.te Marcelloni Alessandro da Trevi, S. Ten. Riccardi Augusto da Trevi, S. Ten. Marrone Gregorio da Castel Ritaldi, S. Ten. Gradassi Filippo da Campello, S. Ten. Ciarletta Giuseppe da Scanno, S. Ten. Lattanzi Carlo da Ripa Fognano Alto, Cap. Magg. Pagliochini Paolo da Trevi, Cap. Magg. Maggiolini Guglielmo da Trevi, Cap. Magg. Brunori Bruno da Campello, Sold. Ferappi Celso da Foligno, Sold. Menicucci Persi Marcello da Vitorchiano, Sold. Di Giacomo Giuseppe da Trevi.

Caduti del dovere
Cap.no Leopoldo Eleuteri, aviere, Serg. Magg. Elio Stemperini, aviere, Cap.no Antonio Drammis, S.Ten. Giorgio Pollera.
Simboli:
Nella parte superiore della targa con i nomi sono prersenti lo stemma sabaudo e quello del comune di Trevi.

Altro

Osservazioni personali:
La statua bronzea dell'alfiere, realizzata da Renato Mancia, fu proditoriamente trafugata una notte d’estate del 2000. Recuperata dalle Forze dell’Ordine, restaurata dai guasti, è stata degnamente ricollocata al proprio posto con una solenne cerimonia il 4 maggio 2003.

Gallery