327 - Monumento Milite Ignoto di Maddaloni

Monumento al Milite Ignoto, realizzato dopo la prima guerra mondiale ed inaugurato il 17 novembre 1929. E’ posto nel centro di Maddaloni ed è dedicato ai 265 concittadini caduti durante la Grande Guerra.

Visualizza la mappa

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Maddaloni
Indirizzo:
Piazza della Vittoria
CAP:
81024
Latitudine:
41.0703841
Longitudine:
14.327726900000016

Informazioni

Luogo di collocazione:
Piazza della Vittoria
Data di collocazione:
17/11/1929
Materiali (Generico):
Bronzo, Marmo
Materiali (Dettaglio):
Basamento in marmo, statue in bronzo e scritte incise nel marmo.
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Maddaloni
Notizie e contestualizzazione storica:
Il Monumento al Milite Ignoto fu realizzato dopo la prima guerra mondiale ed inaugurato il 17 novembre 1929, con una solenne manifestazione alla presenza del generale di Corpo d’Armata, il conte Federico Baistrocchi, sottosegretario di Stato alla guerra ed altre cariche dello Stato. Il monumento è dedicato ai 265 concittadini caduti durante la Grande Guerra. A realizzare il progetto fu l’ingegnere Luigi Santa Maria, che creò una struttura piramidale sulla cui sommità vi è posto il Milite Ignoto, opera del prof. Sintoni Turillo. Al livello più basso, vi è una seconda statua femminile in un atteggiamento di riflessione realizzata dal maestro Luigi De Luca, che rappresenta la giovinezza degli eroi.

Contenuti

Iscrizioni:
MADDALONI
ai suoi CCLXV figli caduti per la Patria.

MCMXV - MCMXVIII
HANNO UN SOL NOME - ITALIA - HANNO UN SOL VOLTO - GLORIA
Simboli:
Sotto i medaglioni posti ai lati del basamento principale (dove è scritto 1915 -1918) ci sono due spade in marmo. Rami di edera, invece, sono a cornice della scritta: Maddaloni ai suoi CCLXV figli caduti per la Patria.

Altro

Osservazioni personali:
Il monumento andrebbe recintato come in origine. Negli ultimi anni (dal 14/05/2003) è stato tolto il recinto in ferro battuto e aperto al pubblico che, un poco alla volta, lo sta deturpando.

Gallery