6732 - Lapide ai Caduti del comprensorio di Città di Castello – San Maiano

Nella lapide di destra della facciata di questa casetta sono raccolti i nomi dei caduti di molte piccole località del Comune di Città dei Castello nell’area sud del comprensorio tra cui: Coldipozzo, Promano, Santa Lucia, Cornetto, San Biagio Cornetto, Marchigliano e San Martino in Castelvecchio, Seripole, San Martino d’Upò, Santa Lucia di Campagna, San Savino, Felceto Promano. In alto vi è un messaggio rivolto alla memoria per le generazioni future.

Nella lapide di sinistra invece c’è un’iscrizione dedicata alla Croce Bianca con l’elenco dei soci fondatori e quello dei soci benemeriti.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
San Maiano
Indirizzo:
Strada Tiberina Tre Bis
CAP:
06012
Latitudine:
43.391389
Longitudine:
12.251111

Informazioni

Luogo di collocazione:
Una casetta ad un piano lungo la strada principale
Data di collocazione:
Inaugurata il 23 agosto 1925
Materiali (Generico):
Marmo, Pietra, Altro
Materiali (Dettaglio):
La lapide di destra è di taglio rettangolare nella parte superiore mostra un fregio sovrapposto con all'interno un bassorilievo di argilla rossa su fondo azzurro raffigurante il mezzo busto di soldato con il viso rivolto verso l'alto con ai lati della testa due rami raffiguranti un ramo di quercia sulla sinistra ed un ramo d'olivo dall'altra parte.
Sotto questa immagine la lapide in marmo riporta iscrizioni, nomi e luoghi. La lapide poggia su una stretta mensola in pietra inserita nel muro dell'edificio ospitante.
la lapide di sinistra ha le stesse caratteristiche della suindicata ma il fregio all'interno presenta un bassorilievo di argilla rossa su fondo azzurro raffigurante il mezzo busto di un ferito con la testa fasciata e sorretta da due mani eleganti e sullo sfondo Città di Castello riconoscibile dalle due torri e dalla cattedrale.
Stato di conservazione:
Sufficiente
Ente preposto alla conservazione:
Pro loco di San Maiano
Notizie e contestualizzazione storica:
E' paragonabile ad un piccolo ospedale che soccorreva feriti soprattutto di guerra ma essendo gestito dalla croce Bianca aiutava chiunque ne avesse bisogno.

Contenuti

Iscrizioni:
" La PATRIA uniscie i loro nomi sull'ara della gloria la società pubblica assistenza Croce Bianca di S. Maiano li tramanda alle generazioni venture nobile esempio di sacrificio sublime e di dovere cosciente pei contemporanei"
SAN MARITNO DI CASTELVECCHIO

CAROBBI GIUSEPPE
CITTI NAZZARENO
CORRI FRANCESCO
MERCATI ACHILLE
NUTRICA G. BATTA
PAZZAGLI ANNIBALE
ROSADONI ANGELO
TAFINI OSVALDO
GALLONI FRANCESCO
ROSSI EUGENIO

S.BIAGIO CORNETTO

ALUNNO ANACLETO
BIZZIRRI ANGELO
BIZZIRRI PIETRO
BORIOSI ANGELO
BUCCI GIUSEPPE
CUCCARONI PIETRO
GILDONI NAZZARENO
GILDONI SILVIO
MENICHINI NATALE
PASQUI ADELMO
ROSATI PIETRO
SARACCHI TOMMASO
SERPOLINI NAZZARENO
SOLLEVANTI SANTE
VENTURELLI VINCENZO

SERIPOLE

CORLINAI SANTE
CORLIANI PASQUALE
MORTRICCIOLI GIUSEPPE
MORVIDONI URBANO
BENEDETTI SILVIO

MARCHIGLIANO

ANTONIUCCI PIETRO
BELARDINELLI FRANCESCO
GRILLI GIOVANNI
MOSCATELLI ANTONIO
PANFILI ANNIBALE

S.MARTINO D'UPO'

BONDI ALBERTO
FIORUCCI FRANCESCO
FIORUCCI TOMMASO
GALMACCI PIETRO
GRANCO DAVID
GRANCI EUGENIO
MARIACCI BALDASSARRE
MENCACCINI ANTONIO
PASQUI FILIPPO
POLVERINI FORTUNATO
TRAVERSINI DOMENICO

S.LUCIA DI CAMPAGNA

CAI PRIMO
CAI SECONDO
CARACCHINI PAOLO
CARINI VITO
PAZZAGLIA LUIGI
SCARSCELLI PASQUALE
VENTURUCCI NAZZARENO
MATTIONI GIUSEPPE

S.SAVINO

BATTISTELLI ATTILIO
BATTISTELLI MARINO
BORCHIELLINI STEFANO
CARLINI PAOLO
GONFIA BIAGIO
GONFIA PIETRO
TRAVERSINI FRANCESCO
TRAVERSINI PIETRO
POLCHI ATTILIO

COLDIPOZZO

CASCIANI VITTORIO
GATTI DOMENICO
PECCIOLONI GUGLIELMO
PELLEGRINI VITTORIO
VANTAGGI PIETRO
CHERUBINO NICASI DARI

FELCETO PROMANO

AGOSTINELLI PASQUALE
BARAFANI ILARIO
BARAFANI LUIGI
BIRRI GIOVANNI
BUFALINI EUGENIO
CARDELLINI LUIGI
CECCARELLI LEONIDA
CENSI DOMENICO
DOLCIAMI SILVIO
LUCARI ANGIOLO
MENCACCINI BARTOLOMEO
MIGLIORATI PIETRO
PINZAGLIA RUGGERO
SALONI SECONDO
SAMBUCARI LAZZARO
SCALSEGGI PIETRO
SELVI GIUSEPPE
TOFANELLI PIETRO
ARCALENI PASQUALE
VENTANNI REALE







L'iscrizione nella lapide di sinistra riporta "Qui ad onore dei fondatori ad emulazione dei benemeriti la società pubblica assistenza Croce Bianca di San Maiano ricorda i soci che la umanitaria istituzione istituirono sorressero beneficarono ampliarono per i sofferenti".
Soci Fondatori:
Belci Ugo
Bistarelli Angiolo
Zucchini D. Achille
Fiorelli Antonio
Rosi Sebastiano
Caprioli Angelo
Fusciani D. G. Batta
Fabbri dott. Fortunato
Biondi Nazzareno
Brizi Giuseppe
Aquisti Alessandro
Mercheggiani Giuseppe
Rosi Giovanni
Pazzaglia Vincenzo
Pilati Antonio
Palazzoni Angelo
Bondi Vincenzo
Gustinelli Silvio
Duca Stefano
Piandani Arcaelle
Morvidoni Giuseppe
Fofi Domenico
Boncompagni Angelo
Pinzaglia Giuseppe
SOCI BENEMERITI
Contessa Orlandini Emma £ 2000 Ricci av. Raffaello £ 100
Paride Ricci £ 1500 Cleopatra Anatrella £ 100
Barone " Leopoldo Franchetti" £ 200 Ferri Avelino £ 100
Temperini Luigi £ 200 Belei Ugo £100
Francesco Vivarelli Colonna £ 200 Cassa di Risparmio £ 100
Bucci Giuseppe £ 150 Tanzi Achille £ 100
Maresciallo Bologni Agostino £ 125 Dott. Torello Torelli £ 100
Ricci cav. Vincenzo £ 100 Cristini D. Giuseppe £ 100
Trivelli Francesco £ 100 Boscagli Giuseppe £ 100
municipio £ 100 Marsili cav. Giulio £ 100
Dari Dario £ 100 Collesi Vincenzo £ 100
Barni Emma £ 100
Simboli:
Ramo di quercia e ramo di olivo attorno ad un mezzo busto di militare che guarda in alto, nella lapide di destra; in quella di sinistra invece attorno alla figura del ferito fasciato ci sono rami di foglie e fiori e sullo sfondo Città di Castello.

Altro

Osservazioni personali:
Una casetta che passa inosservata nonostante sia situata lungo la strada principale ma una grande pianta trascurata ne copre la parte sinistra specialmente e l'accesso è trascurato dalle erbacce.

Gallery