95085 - Lapidi ai Caduti della battaglia del Manubiola – Ghiare di Berceto

Il monumento è costituito da un masso contenente due lastre con iscrizioni. E’ posto a ricordo della morte di due partigiani e  otto civili,  tra cui  una bambina di 11 mesi, avvenuta il 30 giugno 1944, durante un combattimento tra soldati tedeschi e partigiani,  in località Torrente Manubiola.

Visualizza la mappa

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Ghiare di Berceto
Indirizzo:
CAP:
43042
Latitudine:
44.5180926
Longitudine:
9.938804000000005

Informazioni

Luogo di collocazione:
Strada del Torrente Manubiola
Data di collocazione:
25 Giugno 2010
Materiali (Generico):
Marmo, Pietra
Materiali (Dettaglio):
Una lastra in marmo di colore chiaro appoggiata su una base rocciosa riporta al centro l'evento e la data. Sono presenti elementi geometrici decorativi e iconografie. Una Targa in pietra è collocata sul lato sinistro della stessa roccia.
Stato di conservazione:
Buono
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Berceto
Notizie e contestualizzazione storica:
La Battaglia del Manubiola è uno dei più sanguinari episodi della resistenza delle nostre zone.
Il 30 Giugno del 1944, un'ondata tedesca di circa 150 uomini armati, a bordo di autocarri, partiva da Berceto con l'obiettivo di penetrare il territorio libero del Taro, che si estendeva dai Passi del Bocco e del Cento Croci fino al torrente Manubiola.
I soldati vennero bloccati da reparti della guerriglia e decisero così di tornare indietro prelevando però un gruppo numeroso di civili.
Quando giunsero presso le rive del torrente Manubiola vennero attaccati dai partigiani del gruppo "Poppy" appostati sul lato opposto del torrente, in poco tempo giunsero altri partigiani da Borgotaro che attaccarono i militari sul fianco costringendoli alla resa.
Tuttavia quando i partigiani si avvicinarono ai camion scoprirono l'esistenza degli ostaggi e tra i sopravvissuti vi erano otto corpi privi di vita.
http://www.eccidinazifascisti.parma.it/page.asp?IDCategoria=905&IDSezione=5254&ID=95186

Contenuti

Iscrizioni:
(Il Complesso monumentale di Manubiola è formato da una lastra in marmo e una targa in pietra:
-La prima lastra)
"Alla memoria dei caduti della Battaglia del Manubiola" 30-6-1944
(Nella seconda)
"Hanno pagato con la vita il prezzo della libertà"
(Nomi dei Partigiani)
-Bruno Antolini;
-Adolfo Marchini;
( Nomi dei civili)
-Domenico Delnevo;
-Antonio Gavaini;
-Attilio Levanti;
-Gaetana Raffi;
-Giuseppe Ruggeri;
-Mario Salvanelli;
-Giovanni Salvanelli;
Simboli:
Sulla lastra è raffigurata in rilievo l'immagine del volto di Gesù. Al di sopra della prima lapide incisa e con lettere annerite è presente una piccola Maestà di marmo bianco, raffigurante la Madonna con Bambino.
L'area sacra è in parte delimitata da una panca in pietra quasi ad invitare, nel riposo del viandante, alla meditazione ed alla preghiera.

Altro

Osservazioni personali:
All'appello manca il nome di Rosetta Delnevo, una vittima di 11 mesi che probabilmente fu la nipote di Domenico Delnevo

Gallery