2383 - Monumento ai Caduti di Ripa

Monumento a ricordo dei Caduti locali nel corso dei conflitti mondiali, ricco di raffigurazioni e perfettamente curato dalla locale sezione dell’Ancr. Sulla facciata principale, sopra il basamento con la scritta commemorativa, c’è un fregio al disopra del quale c’è l’altorilievo di una figura femminile scolpita nel marmo di Carrara che tiene sulla mano destra abbassata una corona di alloro mentre con la sinistra innalza una statuetta alata. Sopra questa immagine c’è un fregio a forma di foglie di palma; il tutto è sormontato da una scultura a tutto tondo in travertino che raffigura il braciere con la fiamma.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Ripa
Indirizzo:
Piazza Sociale
CAP:
06134
Latitudine:
43.1274375
Longitudine:
12.5085625

Informazioni

Luogo di collocazione:
Piazza centrale del paese, all'interno delle mura dell'abitato
Data di collocazione:
24 maggio 1924
Materiali (Generico):
Bronzo, Marmo, Altro
Materiali (Dettaglio):
Il monumento, è protetto da una cancellata in ferro; è di notevoli proporzioni ed è simile ad un obelisco a quattro facciate che termina con una scultura che rappresenta un grande braciere con la fiamma il tutto in marmo con le scritte sul basamento in bronzo
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Associazione Nazionale Combattenti e Reduci, sezionale di Ripa
Notizie e contestualizzazione storica:
Informazione non reperita

Contenuti

Iscrizioni:
RIPA AI SUOI VALOROSI FIGLI CHE PER LA PATRIA CADDERO NELLA GUERRA MONDIALE MCMXV – MCMXVIII

Sulla facciata di destra alcuni nomi dei caduti della prima guerra mondiale:
Mignini Carlo, Paffarini Enrico, Pascolini Giuseppe, Ricci Pietro, Roscini Ildo, Tedeschi Ferdinando.

Sulla facciata di sinistra altri nomi di caduti della prima guerra mondiale:
Cagliesi Francesco, Cuppoloni Pompeo, Lucarelli Tito, Malà Giulio, Mammoli Luigi

Sulla facciata posteriore ci sono i nomi dei caduti militari della seconda guerra mondiale:
Aretusi Mariano, Amico Vittorio, Apostolico Adolfo, Apostolico Elio, Giacchè Raniero, Ortica Francesco, Panzolini Roboano.

Sul basamento della stessa facciata si legge:
NELLA SECONDA GUERRA MONDIALE MCMXL – MCMXLV
Simboli:
La donna raffigurata nell’altorilievo rappresenta l’Italia che tiene una corona d’alloro abbassata ad onorare i morti in guerra ma nella mano opposta innalza la statuetta alata della vittoria. I fregi raffigurano le onde del mare, antico simbolo dei morti che facevano l’ultimo viaggio verso l’oltretomba. Il grande braciere con la fiamma ardente vuol significare che la memoria dei caduti in guerra deve rimanere sempre accesa e viva nel popolo di Ripa. Sul basamento sono scolpiti due fucili che s’incrociano, un elmetto, una baionetta, le giberne; il tutto e circondato

Altro

Osservazioni personali:
Curato in maniera esemplare.

Gallery