226022 - Pietre d’inciampo agli ospiti dell’ex Ospizio Israelitico Settimio Saadun – Firenze

Al centro di uno dei marciapiedi laterali di viale Giovanni Amendola sono state inserite 25 pietre d’inciampo a ricordo di quanto avvenuto il 24 maggio 1944, quando 24 ebrei ospiti dell’ex Ospizio Israelitico Settimio Saadun furono deportati verso il campo di sterminio di Auschwitz, in Polonia, dove trovarono la morte.

Visualizza la mappa

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Indirizzo:
Viale Giovanni Amendola, 2
CAP:
50121
Latitudine:
43.76653934612
Longitudine:
11.271527580458

Informazioni

Luogo di collocazione:
Marciapiede
Data di collocazione:
05/05/2021
Materiali (Generico):
Ottone, Pietra, Altro
Materiali (Dettaglio):
Blocchi in pietra ricoperti da piastre di ottone, supporto laterale delle piastre in cemento
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Firenze
Notizie e contestualizzazione storica:
La posa delle pietre d'inciampo è avvenuta il 5 maggio 2021 alla presenza del sindaco del Comune di Firenze, Dario Nardella, dell'assessora alla Cultura della Memoria della Regione Toscana, Alessandra Nardini, della membra dell'Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell'Età contemporanea, Marta Baiardi, del presidente dell'Ospizio Israelitico Ospedale Settimio Saadun di Firenze, Enrico Gabbai, del presidente della Comunità Ebraica di Firenze, Enrico Fink, dell'assessora all'educazione, al welfare e all'immigrazione del Comune di Firenze, Sara Funaro, e del presidente del Consiglio comunale del Comune di Firenze, Luca Milani. L'iniziativa è stata promossa dal Comune di Firenze, dalla Comunità Ebraica di Firenze e dall'Ospizio Israelitico Ospedale Settimio Saadun. (FONTE: FirenzeToday - 24 nuove ‘Pietre d’inciampo' per ricordare le vittime del nazifascismo, Nardella: "Non dimentichiamo" - 5 maggio 2021 - https://www.firenzetoday.it/cronaca/pietre-inciampo-viale-amendola-nazifascismo.html).

Il 24 maggio 1944 un camion di militari nazisti si fermò all’ingresso dell'exOspizio Israelitico Ospedale Settimio Saadun, ai tempi sito in Duca di Genova 6, attuale viale Giovanni Amendola, e catturò 24 ospiti: 21 persone anziane, 10 uomini e 11 donne e 3 membri di una famiglia francese: la madre di 25 anni e i suoi figli, Renée, una bambina di 2 anni, e il suo fratellino Sergio di un anno. Due giorni dopo l’arresto, i catturati dell’Ospizio furono trasferiti campo di concentramento Fossoli, situato vicino a Carpi, in provincia di Modena. Da lì il 26 giugno 1944 furono deportati al campo di sterminio di Auschwitz, dove arrivarono 4 giorni dopo e dove furono tutti assassinati all’arrivo. Solo un'anziana donna non arrivò mai in Polonia, perché morì nel campo di Fossoli prima della partenza del convoglio. I fatti descritti sono inquadrabili all'interno del più ampio progetto portato avanti dal nazismo che prevedeva la deportazione e l’uccisione di bambini, donne, persone malate e anziani con lo scopo di distruggere gli ebrei. Esso fu attuato su scala continentale soprattutto grazie all’aiuto ricevuto dai regimi collaborazionisti, nel nostro Paese dalla Repubblica Sociale Italiana.
(FONTI: Feel Florenze - 24 pietre: Ospizio “Settimio Saadun” - https://www.feelflorence.it/it/node/44624 e FirenzeToday - 24 nuove ‘Pietre d’inciampo' per ricordare le vittime del nazifascismo)

Contenuti

Iscrizioni:
(Piastra A)
GUIDO PASSIGLI
nato 1882
deportato
Auschwitz
assassinato 30.06.1944

(piastra B)
ARTURO SERVI
nato 1868
deportato
Auschwitz
assassinato 30.06.1944

(piastra C)
CORINNA PIPERNO
nata 1874
deportata
Auschwitz
assassinata

(piastra D)
GEMMA BEMPORAD
nata 1863
deportata
Auschwitz
assassinata 30.06.1944

(piastra E)
ALBERTO PACIFICI
nato 1870
deportato
Auschwitz
assassinato 30.06.1944

(piastra F)
ESTER
DELLA PERGOLA
nata 1866
deportata
Auschwitz
assassinata 30.06.1944

(piastra G)
RENÉE FRIEDER
nata 1942
deportata
Auschwitz
assassinata 30.06.1944

(piastra H)
REGINA SCHALLER
nata 1919
deportata
Auschwitz
assassinata

(piastra I)
SERGIO FRIEDER
nato 1943
deportato
Auschwitz
assassinato 30.06.1944

(piastra J)
QUI SORGEVA
L'OSPIZIO ISRAELITICO OSPEDALE
"SETTIMO SAADUN"
24.5.1944
24 EBREI SONO STATI ARRESTATI, DEPORTATI E
ASSASINATI AD AUSCHWITZ

(piastra K)
CLAUDIO CARO
nato 1864
deportato
Auschwitz
assassinato

(piastra L)
GIOVACCHINO SERVI
nato 1868
deportato
Auschwitz
assassinato 30.06.1944

(piastra M)
ALDO RACAH
nato 1890
deportato
Auschwitz
assassinato

(piastra N)
RENATO COEN
nato 1909
deportato
Auschwitz
assassinato

(piastra O)
MAGENTA NISSIM
nata 1860
deportata
Fossoli
morta 12.06.1944

(piastra P)
ELISA ORVIETO
nata 1875
deportata
Auschwitz
assassinata 30.06.1944

(piastra Q)
DIAMANTE COEN
nata 1864
deportata
Auschwitz
assassinata 30.06.1944

(piastra R)
RAFFAELLO BLANES
nato 1877
deportato
Auschwitz
assassinato 30.06.1944

(piastra S)
GIACOMO LUISADA
nato 1863
deportato
Auschwitz
assassinato 30.06.1944

(piastra T)
ENRICHETTA SORNAGA
nata 1857
deportata
Auschwitz
assassinata 30.06.1944

(piastra U)
ELENA CALÒ
nata 1854
deportata
Auschwitz
assassinata 30.06.1944

(piastra V)
ESTER CALÒ
nata 1865
deportata
Auschwitz
assassinata 30.06.1944

(piastra W)
MARIETTA MASSA
nata 1859
deportata
Auschwitz
assassinata 30.06.1944

(piastra X)
AMEDEO BEMPORAD
nato 1869
deportato
Auschwitz
assassinato 30.06.1944

(piastra Y)
ESIER SESSI
nata 1863
deportata
Auschwitz
assassinata 30.06.1944

NB: le lettere associate a ciascuna piastra fanno riferimento all'immagine inserita e creata dall'autore della scheda in galleria.
Simboli:
Non sono presenti simboli

Altro

Osservazioni personali:
Informazione non presente

Gallery