222496 - Cippi a Romani, Oxilia, di Cocco e Ciamarra sul Monte Tomba – Cavaso del Tomba (TV)

In cima al monte Tomba, sul vialetto che, dalla strada asfaltata, conduce alla chiesa, sono stati posti, ai piedi del monumento agli artiglieri, quattro cippi commemorativi. Ciascuno è dedicato a un soldato insignito di medaglia al Valor Militare nella prima guerra mondiale: Giorgio Romani, Angelo Nino Oxilia, Antonio Ciamarra e Alfredo di Cocco.

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Monte Tomba
Indirizzo:
Via Monfenera
CAP:
31034
Latitudine:
45.888264347545
Longitudine:
11.897982065389

Informazioni

Luogo di collocazione:
Area dedicata, lato strada
Data di collocazione:
Cippo Oxilia 01/05/2014, gli altri tre 01/05/2017
Materiali (Generico):
Marmo, Pietra, Altro
Materiali (Dettaglio):
Su tutti i cippi è presente una lastra in marmo che poggia su basamento in pietra. In tre cippi, c'è il logo ANA in ceramica.
Stato di conservazione:
Ottimo
Ente preposto alla conservazione:
Comune e Gruppo Alpini di Cavaso del Tomba-Sezione ANA "Monte Grappa"
Notizie e contestualizzazione storica:
Giorgio Romani, nato a Torricella Sicura (Teramo) il 13/4/1884, tenente del 92° reggimento Fanteria-Brigata Basilicata, caduto sul Monfenera il 22/11/1917, Medaglia d’Argento al Valor Militare. Nel suo paese natale (Torricella Sicura-TE) gli è stata intitolata la via del Municipio.

Angelo Nino Oxilia, nato a Torino il 13/11/1889, tenente del 3° reggimento artiglieria da fortezza, caduto il 18/11/1917, Medaglia d’Argento al Valor Militare “sul campo”.

Antonio Ciamarra, aspirante ufficiale del 3° reggimento Alpini, Medaglia d’Oro al Valor Militare.

Alfredo Di Cocco, nato a Popoli (Pescara) l’1/6/1885, capitano comandante il 9° gruppo d’artiglieria da montagna “Oneglia”, caduto sul Monfenera il 18/11/1917, Medaglia d’Oro al Valor Militare. E’ sepolto nel cimitero comunale S. Michele di Venezia.

Contenuti

Cippo ad Angelo Nino Oxilia

Comune di
Cavaso del Tomba

Associazione Nazionale Alpini
Sez. “Monte Grappa”
Gruppo di Cavaso del Tomba

In memoria di
Oxilia Angelo Nino
Medaglia d’argento al valor militare “sul campo”
tenente del 3° reggimento artiglieria da fortezza.

Fu ufficiale volontario, poeta crepuscolare
e cantore della “giovinezza”, cadde gloriosamente
su questo sacro monte il 18 novembre 1917
al comando eroico della sua sezione di artiglieria.
Monte Tomba, 1 maggio 2014

Cippo a Giorgio Romani

Associazione Nazionale Alpini
Sez. “Monte Grappa”
Gruppo di Cavaso del Tomba

In memoria di Romani Giorgio
Medaglia d’argento al valor militare
tenente del 92° reggimento di fanteria della brigata “basilicata”

Riorganizzati alcuni reparti rimasti privi dei loro ufficiali, li conduceva,
incitandoli con la parola e con l’esempio, in ripetuti assalti.
Colpito a morte, cadde sul Monfenera il 22 novembre 1917
al grido di “Italia, Italia”.

Monte Tomba, 1 maggio 2017

Cippo ad Antonio Ciamarra

ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI
SEZ.”MONTE GRAPPA”
GRUPPO DI CAVASO DEL TOMBA

IN MEMORIA DI CIAMARRA ANTONIO MEDAGLIA D’ORO AL VALOR MILITARE
ASPIRANTE UFFICIALE DEL TERZO REGGIMENTO ALPINI

IL 28 NOVEMBRE 1917 ATTACCAVA UNA FORTE POSIZIONE NEMICA
SUL MONTE TOMBA E PUR RIPETUTAMENTE FERITO, INCITAVA GLI ALPINI
DEL SUO PLOTONE A PROSEGUIRE L’ASSALTO SPINGENDOSI FIN SOTTO
I RETICOLATI NEMICI DA DOVE FU PORTATO VIA QUASI ESANIME
MONTE TOMBA 1 MAGGIO 2017

Cippo ad Alfredo Di Cocco

Associazione Nazionale Alpini
Sez. “Monte Grappa”
Gruppo di Cavaso del Tomba

In memoria di Di Cocco Alfredo
Medaglia d’ oro al valor militare
capitano del IX gruppo d’ artiglieria da montagna “Oneglia”

Con il fuoco delle sue batterie trattenne l’ offensiva della fanteria attaccante finché ebbe i cannoni distrutti dall’ artiglieria avversaria.
Fatte inastare le baionette, cadde sul Monfenera il 18 novembre 1917 lanciandosi con i superstiti contro il nemico.
Monte Tomba, 1 maggio 2017

Simboli:
Logo Associazione Nazionale Alpini nel cippo a Giorgio Romani, Antonio Ciamarra e Alfredo Di Cocco.

Altro

Osservazioni personali:
I cippi sono collocati ai piedi della lastra che ricorda il sacrificio degli artiglieri che hanno perso la vita sul Monte Tomba fra il 1917 e il 1918. Nello stesso punto è stato collocato un affusto con obice. Cliccare qui per vedere la scheda di censimento

Gallery